menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lascia il cane in auto e va a fare la spesa: lo ritrova senza vita

Una dog sitter è indagata per maltrattamento di animali aggravato dalla morte del cane

Per andare in vacanza aveva scelto una dog sitter, evitando così di portare con se il suo cane, un carlino di 6 anni alla quale era legatissima. Voleva risparmiare al cucciolo le fatiche degli spostamenti  e allora su internet aveva cercato una persona che potesse prendersene cura. Trovata, ha sistemato le ultime cose ed è partita per le vacanze, salvo poi ritornare prima del previsto per la morte dello stesso cane.

La dog sitter aveva lasciato l’animale in macchina, mentre lei si è concessa un giro neanche tanto breve per la spesa. Di questi tempi le auto si surriscaldano presto, la temperatura aumenta e la macchina diventa rovente. L’animale è molto probabilmente per il caldo, il Pm ha disposto l’autopsia per accertarsi delle cause: trovato senza vita al ritorno della dog sitter che intanto rischia un processo e una condanna superiore ai due anni (per la morte del cane) oppure una multa di diverse migliaia di euro.

Le indagini sono state portate avanti dai carabinieri del Gruppo forestale di Parma che hanno denunciato la dog sitter per maltrattamento di animali aggravato dalla morte del cane.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento