Strada del Paullo: cagnolina uccisa dal veleno nel giardino di casa

Una cagnolina Pitbull è stata trovata morta nel suo giardino dalla sua padrona che, come ogni mattina, si è svegliata alle 6 per andare al lavoro. E' stata uccisa da veleno per topi

Dopo il cane avvelenato all'interno del parco di Fognano dove era stata segnalata la presenza di bocconi, nuovo caso di avvelenamento ma questa volta il cane non si trovava in un parco, ma nel giardino di casa in strada del Paullo. La drammatica storia è stata riportata dalla Gazzetta di Parma. Una cagnolina Pitbull è stata trovata morta nel suo giardino dalla sua padrona che, come ogni mattina, si è svegliata alle 6 per andare al lavoro. La persona o le persone che hanno avvelenato la cagna ha probabilmente gettato veleno per topi all'interno del giardino durante la notte. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tavolini ammassati e clienti senza mascherina: chiuso un locale di via Farini

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Parma, ipotesi Longo come nuovo Ceo

  • Sindaci: eletti Fiazza a Fontevivo, Boraschi a Palanzano, Canepari a Pellegrino, Restiani a Varano e Concari a Soragna

  • I rinforzi di Liverani, le trattative, la linea Krause: sullo sfondo il derby

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento