rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Cantieri edili in provincia di Parma: aumentano irregolarità e illegalità

"Fenomento preoccupante e da contrastare fermamente" secondo il segretario Fillea Cgil provinciale, Antonino Leone

La Fillea Cgil di Parma esprime per bocca del suo segretario generale, Antonino Leone, grande preoccupazione per i dati resi pubblici dall’Azienda USL di Parma in cui si evidenzia un incremento della irregolarità e illegalità nei cantieri edili della nostra provincia.

Dal punto di vista della Fillea Cgil questi dati mettono in luce un preoccupante incremento della illegalità, ampiamente sottostimato, e che solo durante campagne straordinarie di controllo nei cantieri emerge tanto da essere portato all’attenzione dell’opinione pubblica, oltre ad un aumento delle irregolarità dal 14,7% al 18,3% che rappresenta solo la punta di un iceberg e che va combattuto quotidianamente.

“Le strategie per combattere irregolarità e illegalità – secondo Leone - vanno portate avanti tutti i giorni e da parte di tutti gli attori coinvolti, ad iniziare dall’idea che la legalità non rappresenta un costo aggiuntivo ma un valore e un patrimonio dei sistemi democratici”.

"Dobbiamo naturalmente ringraziare tutti gli organismi di controllo per il lavoro svolto e ribadire come siano necessari in edilizia più controlli nei cantieri. Confidiamo nella Prefettura di Parma affinché non trascuri di considerare questi dati come un ulteriore grido d’allarme, che va anche al di là dei processi alla criminalità come “Aemilia”, configurando un costume prima sconosciuto che si consolida pericolosamente, e che va fermamente contrastato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cantieri edili in provincia di Parma: aumentano irregolarità e illegalità

ParmaToday è in caricamento