menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma perde la corsa a Capitale Italiana della Cultura - Lega: 'Principianti allo sbaraglio'

Parma è stata sconfitta da Pistoia che si aggiudica la vittoria come Capitale Italiana della Cultura per il 2017. Alcune reazioni dei politici locali.

Parma non ce l'ha fatta a diventare la prossima Capitale della Cultura Italiana per il 2017. E' Pistoia oggi a vincere il titolo come ha annunciato nel pomeriggio il Ministro dei Beni Culturali e del Turismo. Parma è stata battuta insieme ad alle altre finaliste Como, Aquileia, Pisa, Spoleto, Ercolano, Taranto e Trani.

LA REAZIONE DELLA LEGA - "Ovviamente non posso dire di essere felice perché quando la propria città perde occasioni così importanti, da essere allegri c'è ben poco. Ma questo è il triste risultato che si raggiunge quando al timone ci sono dei principianti allo sbaraglio. Questo sono e questo rimangono. Niente di più e niente di meno: solo principianti allo sbaraglio". 

Fabio Rainieri, vicepresidente del consiglio regionale dell'Emilia Romagna non le manda a dire a Pizzarotti e dopo la sconfitta di Parma da Parte di Pistoia quale capitale europea della Cultura 2017, parte all'attacco.

"Hanno presentato in pompa magna la candidatura di Parma, si sono fatti beli davanti alle telecamere, hanno promesso i miracoli e alla fine hanno fatto la solita figura da cioccolatai. Con tutto il rispetto per i cioccolatai e per il cioccolato. Nemmeno l'asse tra Pd e 5 Stelle ha funzionato. Con Pizzarotti la Città Ducale e' stata retrocessa a borgo periferico di quinta categoria. Complimenti!".

"A Pistoia - continua Rainieri -, vanno invece i miei complimenti sinceri. Hanno saputo battere Parma e portarsi a casa un risultato di primissimo piano. Quello che Pizzarotti e i suoi non sono stati in grado di fare. Ma forse - chiosa - abbiamo sbagliato noi a pensare che questa squadra di dilettanti allo sbaraglio potesse fare qualcosa di buono. Qui invece di buono nemmeno l'ombra. Mi auguro che almeno questa volta - conclude Rainieri - Capitan Pizza e i suoi vogliano davvero farsi da Parte. Le brutte figure che hanno fatto fare alla nostra città sono davvero troppe. Smettano di fare danni e facciano finalmente qualcosa di buono: se ne vadano".

IL COMMENTO DEL PD - 

"Dispiace che la candidatura di Parma non sia andata a buon fine riguardo alla sua candidatura per diventare capitale della Cultura nel 2017. - dichiara il capogruppo del consiglio comunale Nicola Dall'Olio- Va comunque rimarcato che Parma ha, di recente, ottenuto un risultato rilevante, forse ancora più importante e strutturale della nomina a capitale culturale, di cui non ci pare sia stata colta appieno la portata: il riconoscimento da parte del Ministero della Cultura del complesso monumentale della Pilotta con la Palatina e i suoi musei quale polo autonomo di rilevanza nazionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento