Piazza Garibaldi, Capodanno senza bottiglie di vetro. Stop alle lattine

L'ordinanza dell'amministrazione comunale, in vigore il 31 dicembre dalle 15 fino al 1° gennaio alle 5.00 prevede il divieto di vendita di bevande in contenitori di vetro o in lattina per prevenire fenomeni di vandalismo

Capodanno senza bottiglie di vetro e lattine. Almeno in Piazza Garibaldi e nelle strade limitrofe al luogo in cui si svolgeranno le iniziative promosse dall'Amministrazione Comunale. Il Comune di Parma ha varato un'ordinanza valida per il 31 dicembre e il 1° gennaio.

"Al fine di garantire la tutela e la sicurezza dei cittadina -si legge in una nota del Comune- in occasione delle iniziative promosse dall’Amministrazione Comunale in piazza Garibaldi per festeggiare la giornata di San Silvestro e l’arrivo del nuovo anno il prossimo 31 dicembre 2012 ed il 1 gennaio 2013, l’Amministrazione ha adottato un’ordinanza che prevede il divieto della vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro o in lattina.

L’obiettivo dell’Amministrazione è quello di prevenire possibili episodi di vandalismo connessi all’abbandono, dopo l’uso, di contenitori di bevande in vetro o in lattine di alluminio e, in particolare l’eventuale lancio dei medesimi ai danni di automobilisti e passanti, nonché i rischi derivanti dalla dispersione a terra di frammenti delle stesse che costituiscono un pericolo, rendendo inoltre difficoltose le operazioni di pulizia da parte del gestore del servizio al termine della suddetta manifestazione;

Il divieto di vendita per asporto di bevande in contenitori di vetro o lattina sarà in vigore per tutto il periodo di durata della manifestazione prevista in piazza Garibaldi: dalle ore 15,00 del 31 dicembre 2012 fino alle ore 05,00 del 01 gennaio 2013. L’ordinanza prevede il divieto assoluto di vendita di bevande in contenitori di vetro di qualunque genere nonché in lattine di alluminio, prevedendo in sostituzione la somministrazione in contenitori di carta o plastica, per tutti i pubblici esercizi operanti all’interno del perimetro delimitato dalle seguenti strade.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

B.go G. Tommasini, Via N. Sauro, Strada Cavestro, P.za della Steccata, Via Mameli, Via Mistrali, B.go XX Marzo, fatta eccezione per la sola somministrazione al tavolo effettuata congiuntamente al pasto. Tale divieto è esteso anche alle attività commerciali in sede fissa e itineranti ed alle attività artigianali di vendita di beni alimentari operanti all’interno del perimetro sopra delimitato. In base alla normativa vigente, i trasgressori potranno incorrere in una sanzione amministrativa pecuniaria da Euro 100,00 ad Euro 500,00. La vigilanza sull'ottemperanza sarà effettuata dalla Polizia Municipale e dalle Forze di Polizia".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid: verso un nuovo Dpcm per il lockdown?

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Da Piazza della Pace a Piazza Garibaldi: anche Parma protesta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento