rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Cronaca

La cocaina nascosta dietro il contachilometri dell'auto: 20enne arrestato a Fidenza

Notte di lavoro per le numerose pattuglie carabinieri in servizio nella prima notte dell’anno. In tutta la provincia sono stati svariati gli interventi per schiamazzi, discussioni familiari e condominiali in seguito ad abuso di alcolici e per disturbo per l’utilizzo eccessivo di botti e petardi

La notte di Capodanno appena trascorsa è stata  intensa di lavoro per tutti i 36 presidi dell’Arma presenti nella Provincia di Parma. Numerose sono state le chiamate di intervento ricevute dal 112 distribuite poi per competenza territoriale alle 4 Centrali Operative dei Carabinieri dislocate sul territorio.

L’attività di prevenzione e controllo dei Carabinieri, per garantire un Capodanno in sicurezza, è stato assicurato da un massiccio impiego di forze coordinate dal Comando Provinciale e messe in campo sia nel capoluogo che nei comuni della pedemontana, nell’appennino e nella bassa, integrate e supportate da pattuglie in abiti civili.

I controlli sono stati numerosi e si sono concentrati per prevenire incidenti stradali legati all’abuso di alcool o  di stupefacenti.  In quest’ottica il numero delle sanzioni sono state particolarmente contenute rispetto al grande numero dei controlli eseguiti mediante precursori etilici ed etilometro ad opera dei militari delle 4 Compagnie Carabinieri, di cui la grande maggioranza è ​risultata rispettosa delle rigide regole in tema di alcool, riscontrando alla guida chi effettivamente non aveva abusato di bevande alcoliche. La capillare presenza su tutto il territorio della provincia di numerose pattuglie dei Carabinieri, ha garantito una notte di Capodanno più sicura e priva di sinistri stradali gravi. Non sono mancati arresti e denunce.

A Fidenza, la sezione Radiomobile della Compagnia di Fidenza ha arrestato un albanese di 20 anni residente a Salsomaggiore per possesso ai fini di spaccio di cocaina. Il giovane, noto ai militari fidentini perché denunciato a piede libero con la stessa accusa a inizio dello scorso dicembre, è stato notato in tarda serata del 31 dicembre alla guida della stessa vettura già controllata in precedenza, mentre girava in centro città, da solo. Il ventenne, visto che agli inizi di dicembre aveva nascosto alcune dosi di cocaina all’interno dell’accendisigari, è stato sottoposto a una perquisizione  personale e dell'auto. In un doppio fondo ricavato dietro il contachilometri del veicolo è stata rinvenuta una busta con 500 euro circa in contanti e legato ad un filo, appena visibile, vi era un sacchettino con all’interno 22 dosi di cocaina, per un peso totale di quasi 20 grammi. Considerato il recente precedente, la quantità totale di stupefacente e le modalità di custodia, i Carabinieri lo hanno arrestato con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di cocaina. Lunedì sarà condotto in tribunale per il giudizio di convalida.

 A Montechiarugolo i Carabinieri della Stazione di Neviano degli Arduini hanno denunciato un giovane ventenne italiano del posto trovato in possesso di alcune dosi di cocaina, che per modalità di porto ed occultamento erano destinati allo spaccio.

Colorno i Carabinieri della locale Stazione hanno denunciato alla competente Autorità Giudiziaria un cittadino marocchino 24enne, ritenuto l’autore del furto di un cellulare commesso ai danni di un 18enne.

Si è proceduto inoltre con contestazioni amministrative per detenzione di stupefacente nei confronti di alcuni giovani controllati in Parma con il sequestro di varie dosi di cocaina e hashish. In tutta la provincia, inoltre, sono stati svariati gli interventi per schiamazzi, discussioni familiari e condominiali in seguito ad abuso di alcolici e per disturbo per l’utilizzo eccessivo di botti e petardi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La cocaina nascosta dietro il contachilometri dell'auto: 20enne arrestato a Fidenza

ParmaToday è in caricamento