Carcere: detenuto prende a pugni un agente durante un trasferimento

Ennesima aggressione in via Burla

Una nuova aggressione, ai danni di un agente della polizia Penitenziaria, si è verificato nella mattinata di mercoledì 19 febbraio all'interno del penitenziario parmigiano di via Burla. Un detenuto italiano infatti avrebbe preso a pugni un poliziotto mentre era in corso il trasferimento all'interno di un'altra struttura. La denuncia arriva ancora una volta dal sindacato della polizia Penitenziaria Sappe. In seguito all'aggressione l'agente, che ha riportato alcune contusioni, è andato in ospedale per accertamenti. "Questi episodi -sottolinea il segretario regionale del Sappe Errico Maiorisi - ci convincono sempre di più che sarebbe stato utile introdurre l'uso del taser come arma di reparto per la polizia penitenziaria, al fine di evitare che il personale continui ad intervenire disarmato contro energumeri violenti, spesso anche a causa di un disagio psichiatrico che nelle carceri è sempre più evidente

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento