menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Burla: espulsi due detenuti marocchini: ineggiavano all'Isis

I due marocchini, reclusi nel carcere parmigiano, erano monitorati dal Dap per le frasi a favore dello Stato Islamico e gli attacchi di Bruxelles

Carceri e lotta al terrorismo. Il Ministero dell'Interno ha deciso ed eseguito un provvedimento di espulsione ai danni di due detenuti marocchini che si trovavano in reclusione all'interno del carcere di via Burla a Parma. Il Ministro Alfano lo ha annunciato durante una conferenza stampa che si è tenuta a Roma. I due, secondo le segnalazioni arrivate dal Dap, avrebbero ineggiato allo Stato Islamico mentre si trovavano in cella, nello specifico uno dei due detenuti avrebbe espresso soddisfazione per gli attacchi terroristici di Bruxelles. La spirale del terrorismo, come emerso negli ultimi mesi, utilizza le strutture carcerarie anche come arma di propaganda politica e militare. Le espulsioni, che secondo il Ministro "dimostrano che la nostra attività di prevenzione continua senza sosta", non elimineranno il fenomeno ma contribuiscono a dare un segnale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento