menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carcere, i parlamentari: “Chiederemo al Governo un’attenzione particolare per quello di Parma”

I parlamentari Maestri, Romanini e Pagliari annunciano una visita all’istituto di via Burla

“Conosciamo bene le problematiche e le difficoltà delle persone che quotidianamente lavorano nel carcere di Parma: è solo grazie alla dedizione che operatori socio-sanitari, educatori e agenti della polizia penitenziaria mettono nel loro lavoro che l’istituto di via Burla ha potuto sopportare un cronico sovraffollamento e un’insostenibile carenza di personale. Oggi però, come denunciato con forza dal Garante, Roberto Cavalieri, la situazione deve essere affrontata con risolutezza e per questo chiederemo un sollecito interessamento da parte del Ministro della Giustizia, Andrea Orlando”.
 
A dichiararlo sono i deputati Patrizia Maestri, Giuseppe Romanini e il senatore Giorgio Pagliari.
 
“Ogni anno, generalmente nel mese di agosto, abbiamo visitato l’istituto penitenziario di Parma e in esito agli incontri avuti abbiamo riportato al Ministero le problematiche riscontrate. Una tra tutte l’assenza che si protrae ormai da troppo tempo di un dirigente che possa dedicarsi a tempo pieno al nostro carcere. Subito dopo ferragosto approfitteremo della pausa nei lavori parlamentari per riproporre la nostra visita annuale, per confrontarci con la dirigenza, gli operatori e i detenuti, e non mancheremo di riportare a Roma i problemi riscontrati”.

 
“Sappiamo di non raccogliere consensi ricordando che il carcere oltre ad essere il luogo dove dev’essere scontata la pena per gli errori commessi, non può che essere anche la sede in cui preparare i detenuti al reinserimento nella società” – hanno concluso – “Anche per questo è necessario assicurare ai professionisti che vi operano le migliori condizioni di lavoro, perché è soprattutto nel loro impegno che dobbiamo confidare per scongiurare che chi esce dal carcere debba tornarvi rapidamente dopo aver commesso nuovi reati”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento