Via Burla, la denuncia di un detenuto: "Pugni in testa e calci nella schiena"

Un ex-detenuto del carcere di via Burla a Parma ha denunciato un presunto pestaggio: il suo racconto sarebbe contenuto in un esposto del Garante dei Detenuti del Comune di Parma Roberto Cavalieri che è stato consegnato alla magistratura

Un ex-detenuto del carcere di via Burla a Parma ha denunciato un presunto pestaggio: il suo racconto sarebbe contenuto in un esposto del Garante dei Detenuti del Comune di Parma Roberto Cavalieri che è stato consegnato alla magistratura. L'Espresso rivela che si tratta di un ingegnere italiano, accusato di presunta violenza sessuale, po scarcerato e ora in attesa di giudizio. "Hanno indossato un paio di guanti neri e hanno iniziato a picchiarmi violentemente sferrandomi pugni alla testa, al volto e calci alla schiena. Io ero terrorizzato... Cadevo a terra ma uno dei due mi rialzava mentre l'altro continuava a colpirmi con pugni in testa e nella schiena... e ancora calci" questo il racconto che sarebbe contenuto - secondo quanto reso noto da L'Espresso - nell'esposto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rapina una donna in piazzale Pablo: 19enne gambiano lo insegue e lo fa arrestare

  • Guida Michelin: ecco i ristoranti stellati del parmense

  • Paura per una 48enne scomparsa, salvata grazie al cellulare: era in un canale in stato di assideramento

  • Coltellate sul Frecciarossa, sotto choc il parmigiano che ha difeso la donna: " Usata una cinta per fermare l'emorragia"

  • C'è un'altra Parma sotto terra

  • Donna accoltellata sul Frecciarossa da un addetto alle pulizie: 44enne di Parma ferito mentre cerca di fermare l'aggressore

Torna su
ParmaToday è in caricamento