Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Carne equina, Monteverdi: "Colpiti da un'insulsa campagna animalista"

Dopo gli allarmi per la presenza di piccoli quantitative di carne di cavallo all'interno di alcuni prodotti alimentari il coordinatore Fiesa Confesercenti di Parma: "I parlamentari del nostro territorio facciano subito quanto dovuto"

Dopo gli allarmi per la presenza di piccoli quantitative di carne di cavallo all'interno di alcuni prodotti alimentari le vendite di carne equina stanno calando.  "Protagonista, ancora una volta -si legge in una nota di Fiesa Confesercenti- l’on.le Brambilla del Pdl che non si è fatta sfuggire l’occasione per soffiare sul fuoco delle notizie riguardanti vere e proprie frodi alimentari, praticate da multinazionali dell’alimentazione, nell’uso e nell’etichettatura di alimenti contenenti limitatissime quantità di carni equine. Gli effetti della strumentalizzazione mediatica operata dalla Brambilla sono stati devastanti: nell’ultima settimana le vendite di carni equine fresche sono calate del 50%. Una psicosi che ha investito persino i consumatori più affezionati a questa specie di carne".

Ernesto Monteverdi, coordinatore Fiesa Confesercenti Parma riprende e si associa alle dichiarazioni dei colleghi pugliesi che stanno protestando contro la campagna mediatica:  "La nostra provincia è la prima in Emilia Romagna per consumo di carne equina, un prodotto dalla lunga tradizione che oggi subisce ingiustificati attacchi a mezzo stampa, soprattutto considerati i numerosi e necessari controlli dell’Asl presso i nostri mattatoi e le nostre attività.

"Assomacellai-Confesercenti, dunque, fa appello ai consumatori affinché non si lascino travisare da strumentali campagne mediatiche e tornino a consumare e ad apprezzare le straordinarie qualità della carne equina. Assomacellai-Confesercenti, infine, si appella ai parlamentari eletti nel nostro territorio affinché facciano immediatamente quanto dovuto per salvaguardare e garantire il sistema produttivo alimentare del territorio barese, già pesantemente attaccato dalla crisi generale e, in questo momento, colpito duramente da una insulsa campagna animalista".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carne equina, Monteverdi: "Colpiti da un'insulsa campagna animalista"

ParmaToday è in caricamento