menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Carta di Identità Elettronica, novità dal Comune di Parma. ecco come funziona

Tutte le informazioni sul nuovo documento d'identità e i servizi del Comune

Sono diverse le novità che riguardano i Servizi Demografici in tema di i Unioni Civili, Cie – Carta di Identità Elettronica e Agenda on – line Ufficio di Stato Civile. Ne hanno parlato, questa mattina, nel corso di una conferenza stampa, il sindaco Federico Pizzarotti; la vicesindaco Nicoletta Paci, con delega alle pari opportunità, e l'assessore ai servizi demografici, Giovanni Marani. Erano presenti in sala stampa diversi rappresentanti della associazioni LGBT del territorio.

“Hanno preso avvio – ha spiegato il sindaco, Federico Pizzarotti –, in parallelo, tre attività legate ai Servizi Demografici che riguardano la possibilità di prenotare on – line alcuni certificati, evitando code agli sportelli; la nuova Cie – Carta d'identità elettronica - rilasciata direttamente dal Ministero con modalità diverse, rispetto al passato. E, da ultimo, l'avvio del servizio legato alle Unioni Civili, in base alle innovazioni introdotte dalla legge Cirinnà, con modalità che sono le stesse delle unioni civili”.

La vicesindaco, Nicoletta Paci, con delega alle pari opportunità ha espresso la propria soddisfazione in merito alle novità introdotte dalla legge Cirinnà. “Il Comune di Parma – ha ricordato – aveva istituito il Registro delle Unioni Civili. Ora, alla luce della nuova normativa, sarà necessario per coloro che si erano iscritti regolarizzare la loro unione in base alle disposizioni vigenti. L'Amministrazione, anche attraverso il confronto con le associazioni LGBT, si appresta, quindi a dare corso, nel migliore dei modi, alle novità previste in tema di Unioni Civili”.

L'assessore ai Servizi Demografici, Giovanni Marani, ha illustrato le novità salienti legate al rilascio della nuova carte di identità elettronica ed anche in merito all'agenda on-line dell'Ufficio di Stato Civile. “La nuova carta – ha spiegato – non verrà più rilasciata al momento della richiesta allo sportello, ma sarà necessario attendere sei giorni e potrà essere recapitata a casa o ritirata in Comune. Viene emessa dal Ministero con una serie di criteri a tutela della sicurezza ed è dotata di un microchip che la abilita per i servizi legati alla digitalizzazione della Pubblica Amministrazione. Il Comune, sulla nuova Cie sarà pienamente operativo nell'ultima decade di agosto. Verranno temporaneamente rilasciate ancora le cartedi identità cartacee, che andranno a scomparire”. Sulla prenotazione on – line dei servizi d Civile, l'assessore, ha rimarcato come sia possibile prenotare on – line una buona parte dei servizi dello Stato Civile con un netto miglioramento in termini di attese per i cittadini. 

Per quanto riguarda le Unioni Civili, ha ricordato che il Comune ha già accolto alcune richieste e che le celebrazioni avranno inizio da settembre. E’ stata attivata l’Agenda On-line, un servizio di Stato Civile attraverso il quale il cittadino può prenotare direttamente un appuntamento presso gli sportelli del Duc. Il servizio è ora disponibile per la prenotazione di appuntamenti per: - pubblicazioni di matrimonio - dichiarazione di nascita - riconoscimento del figlio - consegna di decreti di cambio di nome o cognome o di atti stranieri per la trascrizione - dichiarazione di riconciliazione - divorzio o separazione - richiesta di cittadinanza per neodiciottenni o per discendenza da avi italiani - richiesta di costituzione di unione civile - verifica documenti prima del giuramento per acquisto cittadinanza italiana

Per accedere all’Agenda On-line l’utente dovrà semplicemente inserire i propri dati anagrafici ed i propri recapiti ed inserire gli eventuali dati richiesti dal programma sulla base del servizio che intende prenotare: dal calendario potrà scegliere giorno e orario dell’appuntamento ed  al termine dell’operazione riceverà un messaggio di conferma con codice di prenotazione all’indirizzo mail  fornito al momento della registrazione dei dati. Nel giorno fissato, il cittadino si dovrà presentare al banco informazioni del DUC che lo indirizzerà allo sportello corretto.

Il servizio si aggiunge alle attività già presenti sul sito www.comune.parma.it, nella sezione “Accedi ai Servizi del comune di Parma” Successivamente sarà possibile anche prenotare la celebrazione di un matrimonio presso le diverse location rese disponibili dal Comune. Quest’ultimo servizio, per ora, si può prenotare presso il Banco Informazioni del DUC presentandosi di persona oppure contattando il numero telefonico 052140521.

CARTA DI IDENTITA’ ELETTRONICA (CIE) - Il Comune di Parma, tra i primi che hanno sperimentato ed emesso la vecchia Carta di Identità Elettronica (CIE) ora sospesa, è stato indicato dal Ministero dell’Interno, assieme ad altri 198 in Italia, per iniziare ad emettere la nuova CIE. L’acquisizione dei dati per il rilascio della nuova CIE comporta, per l’Ente, una riorganizzazione e una formazione specifica, nonché modifiche e aggiornamenti tecnologici che stanno fortemente impegnando gli uffici coinvolti.

Fino a quando non sarà definitivamente aggiornata la procedura di emissione, il Comune emette ai richiedenti carte di identità cartacee che hanno piena validità fino alla loro naturale scadenza (10-5- 3 anni a seconda dell’età anagrafica del titolare). La nuova Carta d'identità Elettronica è un documento personale di riconoscimento che attesta l'identità personale del soggetto che risulta esserne titolare ed è equipollente al passaporto per viaggiare nei Paesi dell'Area Schengen.

E' una tessera in materiale plastico che ha le dimensioni di una smart card dotata di sofisticati elementi di sicurezza e di un microchip a radiofrequenza (RF) che memorizza i dati del titolare. La foto in bianco e nero è stampata al laser, per garantire un'elevata resistenza alla contraffazione. I dati riportati sono i seguenti: - Fotografia - Cognome e Nome - Luogo e data di nascita ed estremi dell'atto di nascita - Sesso – Statura – Cittadinanza - Indirizzo di residenza - Comune di iscrizione AIRE (per i residenti all'estero) - Validità per l'espatrio - Genitori (in caso di minori) - Firma - 2 impronte digitali (un dito della mano destra e uno della mano sinistra) - Codice fiscale e codice fiscale sotto forma di codice a barre

Le informazioni sono memorizzate su un microprocessore del tipo senza contatti che offre principalmente due funzionalità: verifica sicura dell'identità del titolare e accesso ai servizi online della Pubblica Amministrazione. In applicazione delle  nuove procedure previste dal Ministero dell'Interno, il documento non sarà consegnato direttamente a sportello, ma verrà spedito all’indirizzo indicato dal richiedente o presso il Comune entro 6 giorni dalla richiesta. Il costo per il rilascio della Carta di Identità Elettronica è di Euro 22,00.

In questa prima fase di emissione della nuova CIE, per un tempo limitato, il Comune di Parma, per evitare disservizi ai cittadini, continuerà ad emettere la carta di identità cartacea per far fronte a comprovati casi di emergenza/urgenza. Per ogni informazione relativa alla CIE si può consultare il sito: www.cartaidentita.interno.gov.it da cui, per chi volesse prenotare un appuntamento con il Comune, è possibile accedere all’agenda online.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Crolla il controsoffitto: Duc allagato

  • Attualità

    Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

  • Cronaca

    Covid: 125 nuovi contagi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento