Curiosità – Cartelli in p.le Picelli: "Comune amico, qui manca un albero"

Piantati alcuni cartelli in diversi punti della piazza per chiedere spiegazioni in merito. E, in attesa di risposte c'è chi ha deciso di piantare qualche aroma

Cartelli in Piazzale Picelli

"Comune amico, qui manca un albero", recitano i cartelli scritti col gessetto piantati nei ritagli di terra vuoti presenti in Piazzale Picelli. In attesa di ottenere spiegazioni in merito, c'è anche chi ha deciso di piantare qualcosa di propria inziativa con tanto di cartello "aiuola a cura di tutte/i". Prezzemolo, cicoria, cipolle, tagete, ravanello gli aromi e piantine seminati nel fazzoletto di terra dove prima c'era un albero. Nata anche una piccola polemica interna relativa a messaggi lasciati in corrispondenza dei cartelli e poi rimossi da chi non li gradiva.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento