Casa Pound contro i consiglieri immigrati: "Pizzarotti, non le daremo tregua"

I militanti hanno appeso uno striscione "contro crisi criminalità e degrado, i consiglieri immigrati non sono una priorità" per esporre la propria contrarietà alla decisione del sindaco di proporre due consiglieri comunali

 I militanti di CasaPound Parma hanno appeso uno striscione recitante "contro crisi criminalità e degrado, i consiglieri immigrati non sono una priorità" per esporre la propria contrarietà alla decisione del sindaco di proporre due consiglieri comunali aggiuntivi immigrati, che tutelino i diritti di tutti gli extracomunitari.

"I media hanno rilanciato in questi giorni la proposta del sindaco Pizzarotti -afferma Pier Paolo Mora, responsabile locale di CasaPound Italia- di aggiungere due consiglieri comunali immigrati che tutelino i diritti degli extracomunitari, con possibilità di consultazione e di apportare emendamenti ma senza diritto di voto, una proposta che dimostra ancora una volta la miopia e l'incapacità del sindaco di risolvere i reali problemi della città"

"Bisognerebbe ricordare al sindaco -continua Mora- che prima andrebbero tutelati i diritti degli italiani, e che i cittadini parmigiani non sono solo mucche da mungere con le tasse comunali più alte possibili o le iscrizioni agli asili più alti, tanto per fare alcuni esempi, il tutto mentre la crisi si divora i conti delle famiglie, ma sono un popolo che vive in una città in cui il centro storico non esiste praticamente più, dove alcune zone diventano off limits al calar del sole, o dove la differenziata s' è trasformata in discariche a cielo aperto"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da parte nostra il signor sindaco può star certo -conclude Mora- che su questi argomenti non gli daremo tregua e che scenderemo in piazza, senza se e senza ma, ogni qual volta ci sarà da tutelare i diritti dei nostri concittadini, visto che a quanto pare a loro ci pensiamo solo noi ormai da anni."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Pestato a sangue per aver difeso un collega: barista di Busseto in ospedale

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento