Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Centro / Strada della Repubblica

Casa, a Roma incontro dal Ministro. Parma: sportello in Prefettura

Oggi pomeriggio la Rete Diritti in Casa promuove un presidio davanti alla Prefettura e lo sportello per il diritto all'abitare all'aperto: "Così le decine di famiglie e singoli che vengono allo sportello saranno viste da tutti"

Oggi pomeriggio, a partire dalle ore 18.30, la Rete Diritti in Casa promuove un presidio davanti alla Prefettura in contemporanea all'incontro degli attivisti accampati a Roma in piazza Porta Pia che proprio domani incontreranno il Ministro per le Infrastrutture Maurizio Lupi. Durante il presidio ci sarà il consueto sportello per il diritto all'abitare che solitamente si tiene presso la Casa Cantoniera di via Mantova. Ma domani sarà all'aperto. "Domani martedì 22 ottobre -si legge in una nota- i movimenti per il diritto all'abitare che hanno dato vita insieme a tante realtà di lotta alla grande manifestazione di sabato 19 ottobre e successivo accampamento davanti ai ministeri, incontrano il ministro Meli Lupi per portare una sola precisa richiesta: no alle grandi opere, casa e reddito per tutti".

Letta: 'Il problema della casa è drammatico' 

ACAMPADA A PORTA PIA: TUTTI GLI AGGIORNAMENTI

"A Parma -prosegue la Rete Diritti in Casa- come in tante altre città d'Italia ci uniamo a questa battaglia portando in contemporanea la protesta davanti alla prefettura. Lo facciamo mostrando all'esterno quello che settimanalmente avviene allo sportello di consulenza per il diritto all'abitare che tutti i martedì apriamo alla casa Cantoniera di Via Mantova. domani lo sportello di consulenza sarà fatto davanti alla prefettura di Parma in modo che le decine di famiglie e singoli che vengono allo sportello, per chiedere un aiuto contro gli sfratti, per chiedere un alloggio dopo essere stati sfrattati, per denunciare affitti esorbitanti, sfruttamento lavorativo ecc, possano essere visti da tutti, uscendo dallo stato di invisibilità cui vengono rilegati da un sistema che prima ti sfrutta e ti spreme e poi quando non servi più ti licenzia, ti sfratta, ti umilia.

L'appuntamento è alle 18:30 davanti alla prefettura di Parma in via Repubblica per chiedere il blocco generalizzato degli sfratti compresi quelli per morosità incolpevole, lo stop agli sgomberi delle case occupate con il riconoscimento delle occupazioni per necessità e il pignoramento degli alloggi sfitti dei grandi proprietari immobiliari e delle banche per la loro destinazione a finalità sociali, lo stop ai pignoramenti per chi non riesce più a pagare il mutuo per la prima casa, la conversione del Parma Social House in ERP- Case Popolari".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casa, a Roma incontro dal Ministro. Parma: sportello in Prefettura

ParmaToday è in caricamento