Casa trasformata in centro estetico: la Finanza scopre un'estetista abusiva a Salsomaggiore

Una 30enne, senza qualifica professionale e senza licenza, offriva servizi dalla pedicure alla manicure, ampiamente pubblicizzati sui social network a prezzi molto inferiori a quelli di mercato

Aveva trasformato la sua abitazione in un vero e proprio centro estetico, con tutti gli strumenti necessari: dal lettino professionale alle lampade, dalla postazione di lavoro per la ricostruzione delle unghie agli sterilizzatori ma non aveva mai ottenuto la qualifica professionale per fare l'estetista e non aveva la licenza.

Una 30enne di Salsomaggiore Terme è stato scoperta dai finanzieri di Fidenza che hanno effettuato una perquisizione all'interno della casa, autorizzata dal Procuratore della Repubblica di Parma Alfonso d'Avino, e svolta in collaborazione con l'Ausl di Fidenza. L'attività abusiva era ampiamente pubblicizzata sui principali social network: da circa due anni infatti la donna aveva numerose clienti, che si recavano nella sua abitazione per i trattamenti estetici. Aveva infatti tantissimi follower e pubblicava periodicamente alcuni post per pubblicizzare l'attività. I prezzi erano molto al di sotto di quelli di mercato e i servizi offerti erano diversificati: dalla manicure, alla pedicure, fino ai trattamenti per il corpo.

foto4-3

Durante la perquisizione gli uomini delle Fiamme Gialle hanno verificato come il soggiorno dell’abitazione fosse stato adibito, a tutti gli effetti, a centro estetico. Era presente, infatti, un lettino professionale per massaggi e cerette, una lampada a colonna con lente, una postazione lavoro per la ricostruzione delle unghie, oltre a strumenti, utensili ed apparecchi tipici della professione, come sterilizzatori, fornetto scaldacera, lampada UV per l’asciugatura unghie e ggettistica varia. 

Durante l’ispezione sono stati trovati numerosissimi prodotti cosmetici risultati non in regola con le prescrizioni in materia di sicurezza prodotti, in quanto privi delle informazioni minime in lingua italiana previste dal Codice del Consumo. I prodotti sono stati sottoposti a sequestro amministrativo. La struttura organizzativa creata dall’estetista abusiva permetteva di offrire un’ampia varietà di trattamenti estetici, proposti, tra l’altro, a prezzi molto inferiori e fuori mercato, quali ad esempio trattamenti per il corpo, manicure, pedicure, dalla laminazione ciglia alle cerette.

Nei confronti della donna, da considerarsi evasore totale, è stato avviato un controllo fiscale con il quale si procederà a ricostruire l’entità delle imposte evase al Fisco. La donna è stata sanzionata amministrativamente per l’esercizio in assenza dei requisiti professionali e per la
mancanza di autorizzazione comunale all’esercizio dell’attività. Inoltre, è stata inviata una segnalazione al Sindaco di Salsomaggiore per la diffida a proseguire l’attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento