Cronaca

Casalasco di Felegara, presidio ai cancelli contro la chiusura: "Si convochi un Tavolo urgente"

"Sabato mattina- si legge in un nota dei sindacati- il nutrito presidio raccolto davanti ai cancelli dell'ex Boschi di Felegara ha ribadito la volontà espressa dai sindacati al tavolo di trattativa di non accettare la chiusura dello stabilimento"

Il presidio dei lavoratori ai cancelli

"Sabato mattina- si legge in un nota dei sindacati- il nutrito presidio raccolto davanti ai cancelli dell'ex Boschi di Felegara ha ribadito la volontà espressa dai sindacati al tavolo di trattativa di non accettare la chiusura dello stabilimento. Sono venuti a portare i loro saluti Paolo Bianchi, sindaco di Medesano, rappresentanti della giunta comunale, Giuseppe Romanini assessore Provinciale, Massimo Bussandri segretario generale della Cgil di Parma e tanti semplici cittadini.

Il Consorzio Casalasco del Pomodoro ha preannunciato la volontà di cessare le attività a Felegara, stabilimento che occupa 140 addetti tra fissi e stagionali, ma le Parti si erano accordate sul proseguire le trattative per verificare ogni possibilità alternativa. Tuttavia contrariamente agli impegni presi l'azienda ha iniziato ieri a smontare una parte dei macchinari causando il presidio dei lavoratori. Lo stabilimento di Felegara è storica fonte di lavoro per tutta la zona e la sua chiusura sarebbe un grave impoverimento del territorio. Per questi motivi le OO.SS., assieme a Rsu e lavoratori continueranno a cercare soluzioni alternative e invitano le Istituzioni locali ad attivarsi urgentemente per convocare il Tavolo di Crisi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casalasco di Felegara, presidio ai cancelli contro la chiusura: "Si convochi un Tavolo urgente"

ParmaToday è in caricamento