CasaPound: "Soliani prenda le distanze dalla violenza antifascista"

"Ci ha fatto molto piacere leggere che alla senatrice Soliani sta a cuore la sorte dei nostri ragazzi e perciò le chiediamo di prendere le distanze dal comportamento violento e intimidatorio tenuto dagli antifascisti del quartiere Montanara"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

"Ci ha fatto molto piacere leggere che alla senatrice Soliani sta a cuore la sorte dei nostri ragazzi e perciò le chiediamo di prendere le distanze dal comportamento violento e intimidatorio tenuto dagli antifascisti del quartiere Montanara durante tutta la giornata di sabato, comportamento che è sfociato in ultimo in un lancio di bottiglie contro l'auto di un nostro militante". Ad affermarlo in una nota è il coordinatore provinciale di CasaPound Italia Parma Pier Paolo Mora, che aggiunge: "Del resto, noi non dobbiamo abbandonare alcun comportamento violento poiché la violenza non è mai stata e mai sarà il nostro stile: il nostro stile, com'è proprio di CasaPound, è quello del confronto. Per questo ci chiediamo quando la senatrice vorrà accettare il nostro invito, o dobbiamo iniziare a pensare sia troppo impegnata a cercare di insinuare che le minacce comparse sul web siano opera nostra? Nel caso, la tranquillizziamo subito, atteggiamenti di stampo mafioso non ci appartengono: come ho già avuto modo di affermare in precedenza, noi agiamo sempre alla luce del sole. Se proprio cerca colpevoli guardi alla sua coscienza e si chieda se in tutta questa storia non abbia tenuto un atteggiamento negativo".

"Per quanto ci riguarda invece - conclude Mora - vista l'impossibilità della senatrice non solo di incontrarci il 29 ma anche di fissare una qualsiasi altra data a lei più congeniale, stiamo valutando la possibilità di indire sempre per il 29 una conferenza stampa sull'accaduto. Rimanendo comunque sempre aperti al confronto, nel caso la senatrice cambi idea".

Torna su
ParmaToday è in caricamento