menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Castelmozzano, dal 19 giugno di nuovo transitabile la Sp 36

Si stanno concludendo i lavori sulla strada provinciale 36R della Valtoccana in località Castelmozzano, iniziati lo scorso aprile, e per venerdì 19 giugno 2015 ne è prevista la riapertura al traffico per tutti i veicoli, a doppio senso di marcia

Si stanno concludendo i lavori sulla strada provinciale 36R della Valtoccana in località Castelmozzano, iniziati lo scorso aprile, e per venerdì 19 giugno 2015 ne è prevista la riapertura al traffico per tutti i veicoli, a doppio senso di marcia. Però, poiché rimane il pericolo di colate di fango e caduta massi in caso di forti piogge, i tecnici della Provincia – Servizio Viabilità hanno messo in opera una serie di misure di sicurezza. Sono stati infatti collocati in loco telecamere e semafori a controllo remoto, in modo che,  se pioverà per più di 30 millimetri in un’ora, i semafori diventeranno rossi e la strada verrà automaticamente chiusa al traffico per tutti. Contemporaneamente gli operatori della Provincia riceveranno in automatico un SMS di allerta e controlleranno tramite le telecamere o  si recheranno in tempi rapidi sulla strada per verificare eventuali situazioni di pericolo e, se del caso, riapriranno nuovamente la strada in tempi brevi. Domani, giovedì, l’intero sistema di sicurezza verrà collaudato, quindi verrà revocata l’ordinanza di chiusura della strada.

Considerata l’importanza di questa via di comunicazione, è stato siglato un accordo tra Provincia e Comune di Neviano degli Arduini, in modo che la vigilanza in questo tratto venga garantita dalle forze della Polizia provinciale, dagli operatori del Servizio viabilità e della protezione Civile, oltre che dagli agenti della Polizia municipale del Comune. “La Provincia è intervenuta tempestivamente per far fronte alle necessità degli abitanti del Nevianese – afferma il Delegato alla Viabilità della Provincia Gianpaolo Serpagli - Si è trattato di un intervento importante, con un costo complessivo di 100 mila euro, finanziato interamente dalla Regione Emilia-Romagna. Purtroppo sarebbero occorsi finanziamenti maggiori per un intervento risolutore di consolidamento e stabilizzazione dell’intero versante. Perciò la riapertura sarà comunque soggetta a verifiche e il transito potrebbe essere di nuovo interrotto in caso di forti piogge, per garantire la sicurezza di chi la percorre.”

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Parma usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento