Cavanà, la sentenza attesa nel pomeriggio

E' attesa per il pomeriggio di oggi 12 luglio la sentenza per la vicenda che, nel 2008, coinvolse alcuni operatori ed infermieri della comunità Cavana di Pellegrino Parmense, una struttura psichiatrica che venne chiusa dal sindaco sette anni fa dopo che, dall'interno, erano cominciate ad uscire le descrizioni di alcune pratiche che gli operatori avrebbero messo in atto come punizione per alcuni comportamenti che sarebbero stati giudicati non consoni da parte degli educatori e del direttore della struttura Ron Shmueli, psichiatra di origine israeliena che morì d'infarto dopo la chiusura della struttura. L'educatore Lorenzo Vecchi, assunto da poco all'interno della struttura per conto di una cooperativa del territorio, dopo aver assistito ad alcuni comportamenti repressivi da parte degli operatori decise di fare un esposto: arrivarono i Nas per un controllo. Le descrizioni di Lorenzo Vecchi vennero confermate da altri ex-ospiti della struttura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dichiarazione dei redditi: dal 1° gennaio 2020 le spese da detrarre non possono essere pagate in contanti

  • Calendario di Miss Nonna 2020: per il mese di agosto c'è una nonna parmigiana

  • Si schiantano in auto contro un tir in A1: muoiono una 24enne incinta e il suocero 76enne

  • "Rimborsi raddoppiati per gli interventi chirurgici", sequestro di oltre 1 milione di euro alle Piccole Figlie: denunciati direttore e dirigente medico

  • Tragedia in stazione: uomo travolto ed ucciso da un treno

  • Più di mille giovani a Noceto per un rave in un capannone abbandonato

Torna su
ParmaToday è in caricamento