rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca

Cecilè Kyenge tra i lavoratori della Froneri: "Comportamento inaccettabile da parte di un'azienda non in crisi"

L'europarlamentare è stata nei giorni scorsi a Parma tra i lavoratori in presidio permanente

L'europarlamentare Cécile Kyenge (PD-S&D) è stata nei giorni scorsi a Parma tra i lavoratori che sono in presidio permanente davanti all'azienda Froneri, ex Nestlé di Parma. "Quando l'impresa si fa predatrice. Sta accadendo a Parma con la Froneri, nata dalla multinazionale Nestlé, che ha deciso di punto in bianco di licenziare 120 lavoratori, a cui si aggiungono 80 stagionali e 50 lavoratori dell'indotto. Un comportamento inaccettabile da parte di un'azienda che non si trovava in stato di crisi, ma ha pensato bene, invece, di mettere in crisi un'intera comunità, lavoratori e famiglie. Ai lavoratori italiani si sommano poi altri 850 posti che saranno ridotti in tutta Europa. Non potevamo accettarlo. Ho presentato insieme ai colleghi del PD a Bruxelles un'interrogazione per chiedere alla Commissione che intervenga là dove dovessero esserci comportamenti contrari alle norme europee sul diritto dei lavoratori ad essere informati. Ma soprattutto abbiamo chiesto un comportamento compatibile con i principi di responsabilità sociale dell'impresa. Perché non possiamo più accettare un modello economico e finanziario che non considera la persona e il suo benessere il proprio centro di gravità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cecilè Kyenge tra i lavoratori della Froneri: "Comportamento inaccettabile da parte di un'azienda non in crisi"

ParmaToday è in caricamento