menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Censi su Facebook: "Vorrei spiegarvi tutto ma non posso"

Il sindaco di Polesine Zibello scrive sul social network dagli arresti domiciliari, dopo l'interrogatorio di garanzia in cui si è avvalso della facoltà di non rispondere

Il sindaco di Polesine Zibello Andrea Censi usa Facebook per comunicare con i suoi cittadini, dopo l'interrogatorio di garanzia in cui si è avvalso della facoltà di non rispondere. Gli avvocati hanno fatto sapere che è ancora troppo presto per dire qualcosa, vista la mole dell'ordinanza di custodia cautelare. Il primo cittadino, che si trova agli arresti domiciliari nella sua abitazione ha scritto: "Vorrei parlare con ogni cittadino per spiegare e chiarire tutto ma non si può". 

Ecco il suo post: "Primo e ultimo messaggio ! Non posso dire nulla ! Vorrei parlare con ogni cittadino per spiegare e chiarire tutto ! Ma non si può! Devo rispettare il silenzio dei domiciliari e leggere tutto ciò di cui sono accusato insieme al mio avvocato ! Purtroppo non saranno tempi brevi. Ringrazio davvero tutti indistintamente per la vicinanza e per l'amicizia! Vi abbraccio tutti con il cuore e lo spirito di sempre! Ora il mio tempo sarà dedicato solo a mio figlio e alla mia famiglia e per la scrittura delle mie memorie difensive". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Vendeva cocaina in strada, arrestato nigeriano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento