Via Spezia, centro direzionale. Prc: "Avete ascoltato i cittadini?"

Durante il Consiglio del 25 ottobre via libera al centro direzionale commerciale tra via Spezia e via Tanara. Rifondazione: "Centro da 25 mila metri quadri. Come si armonizza con i declami contro la cementificazione?"

Comparto direzionale di via Spezia. Durante il Consiglio comunale del 25 ottobre è stata approvata la delibera relativa alla realizzazione di un'area destinata ad attività commerciali e artigianali. 11 mila metri quadrati di nuove costruzioni, a cui la giunta Pizzarotti ha dato il via libera. Arrivano le prime critiche al progetto. La segreteria provinciale di Rifondazione Comunista si scaglia contro il progetto: "E' stato verificato il parere dei cittadini? Come si armonizza l'opera rispetto alle dichiarazioni della campagna elettorale?

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE POLEMICHE. "Abbiamo letto sui quotidiani -si legge nella nota di Rifondazione Comunista- del progetto di realizzazione del nuovo comparto direzionale commerciale e artigianale fra via Spezia e via Manara. Si tratta di 25 mila metri quadri di costruito che hanno ricevuto l'approvazione in consiglio comunale, che ha ratificato così un nuovo assetto di quel pezzo di periferia. Pur nella indubbia qualita' degli interventi, che sicuramente avverranno secondo i criteri piu' elevati di realizzazione, ci chiediamo dentro quale piano e visione complessiva della citta' essi si inseriscono e con quali finalita' il progetto di tale centro e' stato messo a punto.

Il Movimento 5 stelle ha impostato buona parte della campagna elettorale nel contrastare le politiche cementificatrici e la realizzazione delle opere inutili. Sarebbe di non poco conto sapere come questa nuova opera si armonizza con quei affermazioni della campagna elettorale che dovrebbero tradursi in principi di governo della citta', e se si sia verificato il parere dei cittadini e abitanti dei quartieri interessati secondo il principio tanto declamato della partecipazione nelle scelte di ricaduta collettiva e della condivisione delle stesse".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento