Centro pedonale? Vedrini contro Folli: "Colpo di grazia alle imprese"

Luca Vedrini, direttore Confesercenti, risponde all'Assessore Folli riguardo all'idea di allargare ulteriormente le zone pedonali: "A noi non risulta che il nostro Centro Storico sia la zona maggiormente a rischio della città"

"Una ulteriore pedonalizzazione del centro sarebbe il colpo di grazia per le migliaia di imprese del commercio e dell'artigianato che sono riuscite a sopravvivere. Luca Vedrini, direttore Confesercenti Parma, risponde all'Assessore all'Ambiente Gabriele Folli riguardo all'idea di allargare ulteriormente le zone pedonali di Parma. “Sulla stampa di ieri (domenica 22 settembre 2013) l'Assessore Folli anticipa l’idea di voler allargare ulteriormente le zone pedonali nel nostro centro storico. Dall’articolo sembrerebbe, infatti, che sia l’eccesso di macchine in Centro Storico a causare gli incidenti mortali degli ultimi giorni. A noi non risulta che il nostro Centro Storico sia la zona maggiormente a rischio della città, almeno per quanto riguarda la pericolosità delle strade". 

"Si cerca ancora una volta -prosegue Luca Vedrini- di sfruttare gravissime disgrazie per giustificare interventi demagogici sulla viabilità. Cosa c'entra il centro storico? Già oggi il nostro centro è fra i più blindati d'Europa. Varchi elettronici, ZTL, isole ambientali, isole pedonali, e via dicendo e non ci pare che ci siano state decine di incidenti mortali negli ultimi dieci anni. Semmai sono avvenuti, purtroppo nelle periferie, nelle vie di traffico e di scorrimento veloce. Certo gli incidenti, possono avvenire ovunque. Ma cosa c'entra la pedonalizzazione del centro storico con le ultime morti avvenute in città? Dove sono tutte queste auto in centro storico? Non sarà forse il caso di rivedere le assurde piste ciclabili mal progettate e ancor peggio manutenute? Non sarà forse il caso di fare manutenzione stradale cercando di coprire le migliaia di profondissime buche che ci sono sulle strade?"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

'IL NOSTRO CENTRO STORICO E' GIA' BLINDATO'. "Vedere anche qualche vigile regolare il traffico -attacca Vedrini- non sarebbe male, invece di dedicarli totalmente ad elevare multe. Non sarebbe forse anche il caso di fare prevenzione informando automobilisti e ciclisti di come vanno usati gli attraversamenti pedonali e ciclopedonali? Informare i ciclisti che andare contro mano è rischioso? Prevedere incontri nelle scuole di come si usa la bicicletta e le piste ciclabili? Certo che no! E’ molto meglio annunciare una bella pedonalizzazione del Centro Storico. Come se il nostro centro storico non fosse già ampiamente in crisi e blindato. Quest'anno per colpa della crisi dei consumi, delle migliaia di metri quadrati di grandi superfici periferiche, ma anche delle assurde scelte di chiusura con i varchi elettronici, il nostro centro storico sta morendo. Si vede ad occhio che c'è meno gente, mentre i  negozi chiudono e molti sono sfitti. Certo le cause sono molte e diversificate, ma in ogni caso un ulteriore intervento di pedonalizzazione, attuato durante la più pesante crisi dei consumi dal dopoguerra, sembra proprio il colpo di grazia per le migliaia di imprese del commercio e dell'artigianato che sono ancora sopravvissute a scelte scellerate di programmazione urbanistica della città”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento