menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Quartieri - Centro storico, rifiuti nei borghi: le lamentele dei commercianti

Il servizio di raccolta porta a porta comincia alle 19, ma molti residenti cominciano a lasciare i sacchetti con l'umido diverse ore prima. E non è uno spettacolo piacevole, né per i cittadini né per i turisti

San Silvestro, Borgo Tasso, via XXII Luglio, solo alcune delle vie più suggestive del centro storico cittadino. Eppure alla vista di passanti e turisti sono all'ordine del giorno rifiuti accumulati agli angoli delle vie e nei pressi di ingressi abitativi. Trattandosi di vie  particolarmente strette, l'amministrazione ha deciso di non collocarvici cassonetti per i rifiuti, optando per un servizio di raccolta  porta a porta a partire dalle 19,00. A partire da questa causa l'inciviltà.

Perchè se è vero che vige un'organizzazione programmata per garantire la raccolta nonostante l'assenza dei bidoni, sistematicamente in molti scelgono di lasciare le buste per strada in qualsiasi orario. Gia attorno alle 16,00 è stato possibile vedere buste, anche aperte, con immondizia di ogni genere. Oltre a deturpare la tipicità dei borghetti, comportano la formazione di cattivi odori, che con l'innalzamento delle temperature estive non può che peggiorare. Disappunto espresso soprattutto dai negozianti, che non capiscono perchè i residenti non possano limitarsi unicamente a  rispettare un divieto che comporterebbe, tra l'altro, anche una pena pecuniaria, se colti a trasgredire.

GUARDA LE FOTO DEI RIFIUTI NEI BORGHI


"Il quartiere può anche essere suggestivo – afferma la proprietaria di un negozio di abbigliamento femminile di via XXII Luglio –,  avere le sue tipicità, ma così ne risente l'immagine. Non è bello, anche per i turisti. E sono in tanti a farlo, dato che lo fa uno, allora tanti si sentono liberi. Non pensano che è peggio anche per loro!". Appellarsi al senso civico sembra non bastare più, neanche se c'è il rischio di una multa salata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento