menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sesso sotto l'effetto di droghe, la nuova moda sbarca a Parma: già decine i casi

Il fenomeno del Chem Sex arriva in città: nel 2017 quindici casi

Forse chiamarla moda non è proprio esatto. Ma all’origine del fenomeno del ‘Chemsex’ (letteralmente sesso sotto l’effetto di sostanze) c’è sicuramente la tendenza di giovani e non, soprattutto omosessuali, di prolungare il piacere sessuale grazie a un mix di droghe sintetiche che causa danni enormi al sistema cognitivo. La maggior parte delle volte questi danni sono irreversibili. Non pare essere proprio una moda, piuttosto una di quelle autolesionistiche convinzioni che sta cominciando a spopolare - neanche tanto segretamente - in Italia e si sta espandendo un po’ lungo tutto lo stivale. A Parma, nel 2017 si sono verificati quindici casi, tredici hanno avuto protagonisti gli uomini, due le donne. Un fenomeno nuovo che preoccupa tutti perché causa due tipi di dipendenze: quelle comportamentali (umori terribilmente condizionati da un mix di droghe che può risultare parecchio pericoloso) e quelle da sesso.  
 
LE ORIGINI
 
Ma come è nato questo fenomeno? Non è sicuramente autoctono, possiamo dire che è stato preso come (pessimo) esempio dal Regno Unito. Le origini di questa pratica risalgono al giugno 2013 quando inizia l’uso e la diffusione  delle “ChemSex” nella popolazione gay di Londra. Il termine ChemSex unisce le parole “chemical” e “sex” . Indica il sesso praticato sotto gli effetti della droga con il fine di prolungare e potenziare il piacere. 

QUALI SONO LE SOSTANZE USATE?
 
Le sostanze più usate sono il mefedrone (o più correttamente 4-metilmetcatinone ma chiamato gergalmente anche 4MMC, Meow Meow o 'M-Cat), una sostanza psicoattiva dall'azione stimolante i cui effetti sono assimilabili in parte alla cocaina e all’MDMA in primis, con le quali condivide, anche se in misura meno intensa, gli effetti. È un derivato semisintetico del principio attivo del khat, una pianta africana da cui si ricava il catinone. Commercializzata inizialmente come designer drug, alternativa "legale" alle droghe illegali (oggi non è più tale) può ritrovarsi in pasticche o in polvere e per il suo riconoscimento sono necessarie specifiche analisi chimiche (la sostanza normalmente non reagisce con i più comuni narcotest); l’acido gammaidrossibutirrico, GHB, (il suo uso potenziale come "droga da stupro" negli anni novanta ha portato a inserirla negli USA nella Tabella I della legge sulle sostanze controllate, nel marzo del 2000). A dosi basse, può causare uno stato di euforia e di aumentata socialità. Si avranno anche una sensazione di benessere, rilassatezza, aumento della sensazione tattile e del desiderio sessuale. Negli uomini è diffusa soprattutto poiché aumenta il mantenimento dell'erezione maschile. Il mattino dopo l'assunzione, si avranno gli stessi effetti di un dopo sbronza: nausea, vertigini, confusione mentale e la quasi totale assenza di ricordi che riguardino il periodo d'azione del GHB, tranne se assunto in dosi elevate, in quanto funge da anestetico; il gammabutirrolattone GBL (Il GBL o acido gamma butirro lattone, è un precursore del GHB; esso è più facile da ottenere e più economico di molte droghe illecite ed è ora usato e venduto come un sostituto per GHB). A differenza del GHB il GBL, assieme ad un altro precursore l’1,4-BD ( 1,4- butandiolo), non è controllato a livello internazionale. Queste ultime 2 sostanze sono ampiamente usate nell’industria chimica, sono disponibili in commercio e possono essere utilizzate per sintetizzare GHB (o ecstasy liquida) con relativa facilità. I motivi per cui queste sostanze vengono utilizzate sono sostanzialmente quattro: facilitare l’attività sessuale, ridurre le inibizioni sessuali (è spesso chiamata anche droga dello stupro), aumentare la capacità sociale di stare con gli altri e trattare l’insonnia. La maggior parte degli utilizzatori ha iniziato durante le feste.  Il GBL è estremamente potente e può provocare accidentali overdose anche dopo l’aumento di poche quantità (1 milligrammo ad es. determina euforia ma già un milligrammo e mezzo induce sonno). 
 
EFFETTI 

Queste sostanze vengono assunte anche in combinazione e permettono di avere rapporti sessuali della durata di diverse ore o giorni con diversi partner. I primi studi quantitativi mostrano che i consumatori di “Chem Sex” ritengono di vivere esperienze sessuali più intense, durature, con meno inibizioni. Il ruolo di queste sostanze sarebbe quello di aumentare l’eccitazione e l’empatia con il partner. 
 
IN ITALIA PARTE DA MILANO
 
In Italia il fenomeno delle “Chem Sex” è già presente a Bologna, Milano, Parma (15 casi nel 2017), Roma, e il trend delinea due grandi tipologie di consumatori: la prima è quella di persone che subiscono involontariamente il fenomeno assumendo le sostanze senza saperlo con l’inganno, il secondo più consistente riguarda maschi omosessuali ma anche bisessuali over 30 con utilizzo attivo di sostanze per ridurre le inibizioni e catalizzare la promiscuità sessuale. 
 
Riassumendo le principali caratteristiche del fenomeno “Chem Sex” sono: il genere di partecipanti maschi omosessuali ma anche bisessuali di età superiore ai 30, mix di droghe entactogene e disinibenti quali mefedrone, GHB/GHL, metamfetamina insieme alcune volte alla cocaina e sildefanil (viagra), utilizzo di app geolocalizzate specializzate in incontri fra uomini e che servono anche per procurarsi le droghe (le più note Grindr e Bareback), sessioni di lunga durata dai 2/3 ai 5/6 giorni. Il fenomeno si sta estendendo anche nella popolazione eterosessuale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Approvato il decreto: coprifuoco alle 22 fino al 1 giugno

  • Sport

    L'ennesima rimonta avvicina il Parma alla Serie B

  • Cronaca

    Covid: 67 nuovi casi e 3 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento