Chiede gli stipendi arretrati al suo capo, poi devasta l'ufficio: arrestato lavoratore 36enne

L'uomo è stato fermato dai carabinieri per estorsione

Si è presentato nell'ufficio del titolare della società di Fontanellato per la quale lavora per chiedere il pagamento di alcune mensilità arretrate del suo stipendio. Dopo la risposta negativa del datore di lavoro lo ha minacciato ed ha devastato gli arredi dell'ufficio, utilizzando due manubri da palestra in acciaio. Un lavoratore di 36 anni è stato arrestato nel pomeriggio di ieri, 28 ottobre, dai carabinieri di Fontanellato che sono giunti sul posto dopo la richiesta di aiuto da parte del titolare dell'attività. Per il 36enne sono scattate le manette: l'accusa nei suoi confronti è di estorsione.

IMG-20201029-WA0002-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento