Cronaca Cortile San Martino / Via Moletolo

Mancano idonee barriere di protezione: chiusi i sovrappassi di Moletolo, Ugozzolo e Paradigna

Il Comune ha provveduto a notificare ad Autostrade per l’Italia, proprietaria dei viadotti, la chiusura dei tre cavalcavia cittadini, ribadendo la necessità di provvedere all’adeguamento delle barriere di protezione

Il Comune di Parma, ha deciso di provvedere – da oggi -  alla chiusura dei tre sovrappassi sull’Autostrada del Sole, quelli di Moletolo, Ugozzolo e Paradigna, che attualmente dimostrano criticità dal punto di vista della sicurezza stradale, in relazione alla mancanza di idonee barriere di protezione. Già in precedenza erano state adottate misure cautelative, limitando la velocità ai 30 chilometri orari e vietando il transito ai mezzi pesanti.

Il Comune di Parma, dopo aver partecipato a numerosi incontri del tavolo tecnico interistituzionale che aveva per oggetto la sicurezza dei sovrappassi autostradali, non essendo giunti ad oggi ad una soluzione definitiva, ha provveduto a notificare ad Autostrade per l’Italia, proprietaria dei viadotti, la chiusura dei tre cavalcavia cittadini, ribadendo la necessità di provvedere all’adeguamento delle barriere di protezione.

Allo scopo di limitare nel tempo il perdurare dei possibili disagi arrecati dalla chiusura dei sovrappassi, e nell’attesa delle opere definitive che dovrà realizzare il proprietario delle infrastrutture, l’Amministrazione intende finanziare opere provvisionali che permettano l’attraversamento dei viadotti in sicurezza.

In ogni caso il Comune garantisce percorsi alternativi per attraversare l’Autostrada a partire dal sottopasso di Via Mantova, al sovrappasso di Strada Burla, al sovrappasso dell’Asolana, al sottopasso di Baganzola, al sovrappasso della Vallazza ed ha predisposto l’attivazione di un piano di segnalamento per preannunciare le deviazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancano idonee barriere di protezione: chiusi i sovrappassi di Moletolo, Ugozzolo e Paradigna

ParmaToday è in caricamento