menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura anticipata per un locale di via Saffi: il Tar dà ragione al Comune

Il titolare del locale aveva presentato ricorso contro l'ordinanza comunale che imponeva la chiusura alle 20 in seguito a episodi di aggressione e segnalazioni di schiamazzi da parte dei residenti

Il Tar, sezione di Parma, ha dato ragione all’Amministrazione comunale respingendo il ricorso presentato dal titolare di un locale, ubicato tra via Saffi e borgo delle Colonne, contro l’ordinanza sindacale in materia di sicurezza urbana che aveva obbligato, per un periodo determinato, l’esercizio commerciale a chiudere, anticipatamente, alle ore 20.

Il provvedimento si era reso necessario a seguito sia di alcuni episodi di aggressione avvenuti nella zona che di numerose segnalazioni da parte dei cittadini residenti nell’area che lamentavano, tra l’altro, schiamazzi, assembramenti chiassosi, rumori molesti, presenza di persone ubriache.
In questi giorni è arrivata la sentenza del Tar che ha respinto il ricorso per l’annullamento dell’ordinanza sindacale (e delle relative proroghe) e la richiesta del titolare del locale al Comune di risarcimento danno quantificato dal ricorrente in oltre 70 mila euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Cronaca

    Parma in zona rossa: oggi si decide

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento