Choc in Pilotta, violenza sessuale contro una ventenne: arrestato 28enne pachistano

L'uomo ha assalito la ragazza alle 23 di mercoledì scorso: arrestato dalle Volanti della polizia

Choc in Pilotta, in pieno centro a Parma. Un giovane pachistano di 28 anni ha assalito una ragazza parmigiana di vent'anni, le è saltato addosso ed ha iniziato a palpeggiarla nelle parti intime, ha tentato di baciarla e di infilarle le mani sotto ai vestiti. L'episodio è avvenuto alle ore 23 di mercoledì scorso: la giovane è riuscita a scappare dopo aver opposto una strenua resistenza al suo aggressore, poi individuato ed arrestato dagli uomini delle Volanti della polizia di Stato della Questura di Parma.

La donna, che si trovava in piazzale della Pace e stava aspettando una persona si è vista piombare addosso il giovane che, senza lasciarle il tempo di pensare, ha cercato di stringerla contro di sé, di  baciarla e si palpeggiarla, infilandole le mani tra le gambe e dentro al reggiseno. La ventenne ha reagito nonostante la violenza improvvisa dell'uomo ed è riuscita a divincolarsi, riuscendo poi a scappare dalla piazza. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo lo choc iniziale la vittima si è recata in Questura e ha denunciato il giovane ai poliziotti, fornendone una dettagliata descrizione. Grazie alle informazioni raccolte dalla vittima gli agenti sono riusciti ad individuare il 28enne nei pressi del centro storico, anche grazie ai servizi di controllo che vengono svolti periodicamente nelle zone più calde della città. Per il pachistano, richiedente asilo a cui è stato notificato anche il diniego del ricorso contro la decisione della Commissione di non concedergli la protezione umanitaria, sono scattate le manette per violenza sessuale. L'aggressore è irregolare sul territorio italiano e verrà espulso. Qualche giorno dopo la violenza sessuale i poliziotti lo hanno posto in stato di fermo, poi trasformatosi in arresto. Ora si trova nel carcere di via Burla a Parma in attesa del processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Pilastrello, auto esce di strada: muore il conducente 51enne

  • Maestra parmigiana litiga su Twitter con un fumettista: poi si incontrano e lo sposa

  • Fase 2: ecco cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno

  • Coronavirus: a Parma un morto e 4 nuovi casi

  • Emergenza Covid-19, 100 carabinieri contagiati: un militare di Noceto è deceduto

  • Coronavirus, 3 giugno: ecco cosa potranno fare da oggi i parmigiani

Torna su
ParmaToday è in caricamento