Choc in via Cavour: baby gang pesta a calci e pugni due 14enni per rubargli il portafoglio

Un gruppetto di nordafricani ha aggredito violentemente alcuni giovanissimi parmigiani, che sono riusciti con fatica a scappare e a rifugiarsi in un locale di via Farini: un aggressore è stato arrestato

Hanno pestato con calci e pugni e rapinato tre 14enni parmigiani che stavano passeggiando, insieme ad alcuni amici, sabato sera, in pieno centro a Parma. Choc in via Cavour nella serata di sabato 29 marzo, poco prima delle 23.30: una baby gang di nordafricani ha aggredito violentemente alcuni giovanissimi parmigiani che, a fatica, sono riusciti a scappare e a rifugiarsi all'interno di un locale di via Farini. Da qui hanno chiamato la polizia: uno degli aggressori, un 17enne, è stato arrestato. 

Il gravissimo episodio è avvenuto sabato sera, in via Cavour: i tre 14enne parmigiani, che stavano passeggiando in centro, sono stati avvicinati da un gruppetto di almeno quattro nordafricani, che hanno chiesto soldi per comprare le sigarette. I giovani 14enne hanno risposto che non avevano denaro: subito dopo il rifuto è scattata la violenta aggressiore: due 14enni sono riusciti a scappare mentre il terzo ha subito un vero e proprio pestaggio, a pugni in faccia, da parte della baby gang. Gli aggressori sono riusciti a rubare il portafolgio al ragazzo.

Un amico, che passava per caso in via Cavour, ha visto la scena ed ha deciso di intervenire: il gruppetto di nordafricani si è scagliato anche contro di lui, scaraventandolo a terra e picchiandolo con calci e pugni. Le due vittime sono riusciti a scappare a fatica e si sono rifugiate all'interno di un locale di via Farini ed hanno chiamato la polizia. Uno degli aggressori, proprio mentre i poliziotti erano sul posto, è passato davanti al locale: è stato immediatamente fermato ed arrestato per rapina aggravata in concorso. Si tratta di un 17enne tunisino che è stato accompagnato al Centro di Prima Accoglienza per la Giustizia Minorile di Bologna. In seguito il Gip del Tribunale dei Minorenni di Bologna ha convalidato l’arresto, disponendo per il minore la permanenza presso la casa famigliare, con il divieto assoluto di allontanarsene. Sono in corso le indagini per identificare gli altri aggressori. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

  • Le contraddizioni del decreto: zona arancione con più limitazioni della zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento