Choc in via Garibaldi, pesta un giovane e aggredisce la coppia che lo difende: 24enne arrestato 

Il giovane ha anche minacciato i due fidanzati con un coltello ed ha cercato di impedire i soccorsi al ragazzo che aveva appena aggredito e che era a terra privo di sensi

Violenta aggressione nella tarda serata di ieri, lunedì 15 giugno in via Garibaldi, davanti al Teatro Regio. Un 24enne italiano di origini albanesi, si è reso protagonista di un grave episodio: prima ha pestato un giovane - che è finito a terra privo di sensi - poi ha minacciato con un coltello e poi picchiato anche una coppia di fidanzati che, assistendo alla scena, ha deciso di intervenire per difendere la vittima dell'aggressione.

Il giovane aggressore ha anche cercato di impedire i soccorsi del giovane a terra e dei due fidanzati, disturbando il lavoro dei sanitari delle ambulanze che sono arrivati sul posto per medicare i feriti. Alla fine il 24enne, già conosciuto dalle forze dell'ordine e non nuovo a questo tipo di episodi, è stato arrestato dai poliziotti delle Volanti per resistenza a pubblico ufficiale ed è stato denunciato per lesioni, minacce e porto di oggetti atti ad offendere. 

polizia-teatro-regio-notte-2

Gli agenti, che si trovavano in zona per alcuni controlli, si sono recati davanti al Teatro Regio dopo una chiamata: il 24enne, poi finito in manette, aveva appena aggredito il giovane - finito a terra privo di sensi - poi aveva minacciato con un coltello e preso a pugni i due fidanzati che erano intervenuti a difesa del giovane pestato.

A quel punto l'aggressore si era allontanato ma era tornato poco dopo, impedendo anche il lavoro dei sanitari, che stavano per caricare il ferito in ambulanza per portarlo in ospedale. All'arrivo delle due auto delle Volanti il 24enne ha aggredito anche loro ma è stato bloccato ed arrestato con l'accusa di resistenza a pubblico ufficiale, oltre alle denunce per minacce, lesioni e porto di oggetti atti ad offendere. Il processo per direttissima di martedì 16 giugno ha stabilito la custodia cautelare in carcere. 

Pochi giorni fa lo stesso giovane si era scagliato contro i poliziotti dopo essersi rifiutato di pagare il conto all'interno di un bar di via Savani: in quel caso il 24enne era stato multato per ubriachezza molesta e denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I ristoratori si ribellano: "Il 15 gennaio apriremo nonostante i divieti"

  • Le regole dopo il 15 gennaio: ecco quando si potrà andare a trovare parenti e amici

  • Ecco cosa si può fare da lunedì 11 gennaio a Parma

  • Via al decreto gennaio, restrizioni fino a marzo: vietato uscire dalla regione, solo in due dagli amici

  • Parma scongiura la zona rossa

  • Dal 16 gennaio Parma rischia la zona rossa

Torna su
ParmaToday è in caricamento