Cronaca

"Ci scambiate 10 euro?", poi rapinano tre giovani con un coltello: arrestati tre parmensi

Tra i fermati anche un minorenne, i tre erano alloggiati all'interno di una struttura ricettiva di Marina Centro: il 'palo' è stato arrestato lì

Tre giovanissimi, tra cui un minorenne, provenienti dalla provincia di Parma, sono stati arrestati per rapina pluriaggravata in concorso dalla polizia di Rimini. L'episodio è avvenuto nella notte tra giovedì 20 e venerdì 21 agosto in piazzale Fellini. Secondo le prime informazioni i tre giovani, tutti di origine nordafricana, avrebbero avvicinato tre ragazzi, anche loro molto giovani, con la scusa di farsi cambiare una banconota da 10 euro. Quando uno dei ragazzi ha preso il portafogli uno dei tre rapinatori lo ha assaltato per strappargli di mano i soldi. Dopodichè un altro componente della banda ha preso un coltello e ha minacciato una delle tre vittime che, a quel punto, ha consegnato i soldi. 

Sempre con lo stesso coltello, a un'altra vittima è stato intimato di consegnare la propria collanina d'oro: il giovane, spaventato per la propria incolumità, ha obbedito. I poliziotti, giunti immediatamente sul posto, sono velocemente riusciti a intercettare due dei tre presunti autori della rapina in una strada limitrofa rispetto a Piazzale Fellini. I due sono stati riconosciuti dalle vittime e trovati in possesso del denaro e della catenina d'oro.

Uno dei due, durante il controllo, pensando di non essere visto, ha cercato di disfarsi di un oggetto in plastica di colore nero, gettandolo in una siepe. L'oggetto acuminato, in grado di provocare tagli, è però stato recuperato dagli agenti che hanno accertato fosse lo stesso strumento utilizzato in precedenza per la rapina. I poliziotti, quindi, si sono messi sulle tracce del terzo rapinatore, quello che aveva svolto la funzione di 'palo'.

Fatti gli accertamenti, nella prima mattinata di oggi gli agenti hanno appurato che i tre giovanissimi avevano deciso di soggiornare in una struttura ricettiva di Marina Centro. Lì è stato rintracciato il terzo componente della banda che, nel frattempo, aveva provato, invano, a mettersi in contatto telefonico con i suoi complici. Al termine delle formalità di rito, i due maggiorenni sono stati condotti in carcere mentre il minore è stato tradotto al Cpa di Bologna, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ci scambiate 10 euro?", poi rapinano tre giovani con un coltello: arrestati tre parmensi

ParmaToday è in caricamento