Cronaca

Ordinanza anti degrado di Ciclosi: no ai rifiuti e alle deiezioni in strada

Il commissario straordinario ha firmato la norma a tutela del decoro urbano, in vigore fino al 31 maggio: prevede il divieto di avere comportamenti che compromettano la vivibilità della città

Il Commissario straordinario del Comune di Parma Mario Ciclosi ha firmato un'ordinanza che si pone l'obiettivo di contrastare il degrado e di tutelare il decoro urbano. In questi primi giorni di primavera le persone cominciano ad uscire di casa e, secondo il Commissario, i comportamenti "che possano compromettere la vivibilità della città" si moltiplicano in spazi pubblici o aperti al pubblico.

"L'ordinanza prevede -si legge in una nota del Comune di Parma- che siano vietate su tutto il territorio comunale, negli spazi pubblici o aperti al pubblico, le attività e i comportamenti di degrado delle condizioni di decoro, di estetica e di vivibilità urbana, come l’abbandono per terra di carte, di mozziconi di sigarette, di lattine, bottiglie e oggetti vari, o come l’abbandono di deiezioni animali e umane, i depositi impropri di oggetti, l’incuria nella tenuta dei luoghi, la tenuta in abbandono o degrado di immobili o casolari, che possono anche favorire fenomeni criminosi.

 L’ordinanza ha efficacia con decorrenza dalla data di pubblicazione all'’Albo Pretorio del Comune di Parma, fino all’approvazione di un atto regolamentare diretto a disciplinare le modalità di fruizione degli spazi ed aree pubbliche o di uso pubblico e, comunque, non oltre il 31 maggio 2012. Per chi non osserverà l’ordinanza, scatteranno sanzioni pecuniarie ed è anche prevista la sanzione accessoria dell’'obbligo di provvedere, a proprie spese, al rimborso nei confronti del Comune della spesa sostenuta per gli interventi di recupero del degrado causato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza anti degrado di Ciclosi: no ai rifiuti e alle deiezioni in strada

ParmaToday è in caricamento