Cinema alla casa della musica, due capolavori di godfrey reggio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Continuano le proiezioni in programma della nuova edizione di "Cinema alla Casa della Musica", la rassegna organizzata dall'Istituzione di piazzale San Francesco in collaborazione con la Fondazione Cineteca di Bologna e che quest'anno porta il titolo "Senza parole… Quando la musica narra il film": il nuovo appuntamento è quello fissato per le ore 21 di lunedì 21 ottobre, come sempre a ingresso gratuito, quando nella sala dei Concerti della Casa della Musica saranno proiettati i due film-capolavoro di Godfrey Reggio, Koyaanisqatsi e Anima Mundi.

Koyaanisqatsi, del 1982, è un film nel quale Godfrey Reggio realizza un innovativo progetto (che richiederà 6 anni di riprese, montaggi, nuove riprese e rimontaggi prima di essere completato) dedicato al rapporto tra natura e vita moderna: componente fondamentale per il film è la musica composta da Philip Glass. La particolarità del film è la completa assenza di dialoghi. Koyaanisqatsi, che è una parola della lingua amerinda hopi che significa "vita in tumulto" oppure "vita folle; vita tumultuosa; vita in disintegrazione; vita squilibrata; condizione che richiede un altro stile di vita", guida lo spettatore attraverso un viaggio che inizia con la natura per passare successivamente all'intervento dell'uomo e diventa sempre più frenetico, il tutto sottolineato da una colonna sonora molto accattivante.

Da un lato, le bellezze incontaminate della natura, dall'altro le opere umane (che abusano di essa). Tutto è mosso da una splendida simbiosi tra musica e movimento, spesso accelerato o rallentato. Nel 2000 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Con Anima Mundi (del 1991), Reggio riprende il concetto filosofico che attribuisce un respiro cosmico alla Natura e a ogni forma di vita che essa contiene: l'Anima del Mondo. Ispirato al valore della diversità biologica, il film celebra la diversità nella natura e la riconduce a un tutto che appartiene e accomuna ogni specie. Riprese originali, immagini naturalistiche di repertorio, musiche originali di Philip Glass e suoni che appartengono a diverse tradizioni etniche: il film risulta una composizione emozionante di elementi diversi ed è costruito per riproporre al pubblico un'esperienza della natura e spingerlo a ritrovare una prossimità e una familiarità con ogni specie e ogni forma di vita.

Si ricorda che la proiezione si terrà alle ore 21 nella Sala dei Concerti della Casa della Musica (tel. 0521 031170) e sarà a ingresso libero.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento