La cioccolata calda del Perù: per ricordare Michelle e combattere lo stalking

La mamma di Michelle Campos porta a Parma un'usanza peruviana: venerdì alle 19.30 in stazione e domenica alle 16.30 sotto i Portici del Grano. Un'occasione anche per sensibilizzare sullo stalking

La madre di Michelle Campos con le Istituzioni

A Lima è una tradizione: le donne a Natale scendono in strada per distribuire la cioccolata ai poveri. Un’usanza che quest’anno sarà portata anche a Parma grazie a Vittoria Verde, la mamma di Michelle Campos, la ragazza ventenne uccisa la scorsa estate dal suo fidanzato: un modo per dare una mano a chi ne ha bisogno ma anche per sensibilizzare tutti sullo stalking, un fenomeno ancora troppo poco conosciuto, che negli ultimi anni è sempre più causa di numerosi e cruenti fatti di cronaca. 

L’iniziativa “La cioccolata calda del Perù: per ricordare Michelle” si articola in due appuntamenti che si terranno venerdì e domenica in città. A entrambi parteciperà l’assessore provinciale alle Politiche Sociali Marcella Saccani. Vittoria sarà venerdì 20 dicembre alle 19.30 in piazzale Carlo Alberto dalla Chiesa a distribuire su fette di pandoro la cioccolata calda, fatta da lei, ai poveri e ai senzatetto della stazione insieme all'Unità di strada dell'Assistenza pubblica. L’iniziativa è realizzata grazie al sostegno della Provincia e della Squadra Mobile della Questura di Parma: la Provincia ha infatti messo a disposizione gli ingredienti per realizzare la cioccolata, mentre i pandori sono stati offerti dalla Squadra Mobile.

La tradizione peruviana sarà ripetuta anche domenica 22 dicembre alle 16.30 sotto i Portici del Grano nello stand di “Parma facciamo squadra”, dove la cioccolata verrà offerta ai passanti. Nell’occasione saranno distribuiti volantini informativi sullo stalking, realizzati dalla Provincia in 60mila copie e redatti in 5 lingue: italiano, inglese francese russo e arabo. Nel volantino viene tracciata la figura dello stalker, è riportata in modo sintetico la legge aggiornata in materia e si possono trovare i numeri utili (del Centro Antiviolenza, della Questura, delle stazioni dell’Arma dei Carabinieri di tutta la  la provincia) per chiedere aiuto, avere informazioni e avviare la procedura di ammonimento o denuncia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento