Il Tar respinge il ricorso. Lav: "Provvedimento più che mai opportuno"

"Ora massima sanzione per il Circo 'Paolo Orfei-Circo Pantera rosa di Aldo Martini'

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Comunicato stampa LAV

"Un provvedimento più che mai opportuno considerando l'inaccettabile performance dell'alligatore del circo Martini finito pochi giorni fa tra il pubblico, e per evitare che la drammatica fuga e morte della giraffa Aleksandre possa ripetersi": con queste parole Nadia Masutti (responsabile nazionale LAV settore Circi, Zoo, Esotici) commenta la notizia del decreto emesso dal presidente del Tar Emilia Romagna, con cui è stato respinto in fase cautelare urgente la richiesta di sospensione avanzata dal Circo di Aldo Martini dell'ordinanza del Sindaco di Parma sull'attendamento di circhi con animali sul proprio territorio.

Secondo il Tar, sussistono motivi d'urgenza e di pericolo per cui il provvedimento che vieta gli attendamenti non risulta illegittimo. La trattazione collegiale del caso è stata fissata in camera di consiglio per il 24 ottobre.

"L'ordinanza del Sindaco di Parma in materia di circhi con animali è dunque pienamente in vigore ed efficace - continua Nadia Masutti - chiediamo la massima sanzione per il Circo 'Paolo Orfei-Circo Pantera rosa di Aldo Martini' che intende, come già avvenuto, deliberatamente violarla e che non solo ha fatto esibire un alligatore, ma l'ha messo, volontariamente o meno, a contatto con il pubblico: un fatto gravissimo, in quanto è vietato - non solo dalla legge (D.M. 1996), ma prima di tutto dal buonsenso - mettere a contatto animali pericolosi con il pubblico. Un fatto inopportuno anche per il rispetto dovuto a questi animali e per la tutela del loro benessere. Salutiamo questo provvedimento del Tar come una prima importante vittoria sul Circo 'Paolo Orfei-Circo Pantera rosa di Aldo Martini', tristemente noto per la morte della giovane giraffa Aleksandre fuggita dalle gabbie, e contro tutti i circhi che continuano a portare sul palcoscenico animali acrobati nonostante la stragrande maggioranza dell'opinione pubblica (l'86,2% dei cittadini secondo l'ultimo Rapporto Eurispes) disapprovi questo uso degli animali".

Torna su
ParmaToday è in caricamento