menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cisl lancia la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare "Per un fisco più equo e giusto"

Partirà dalla settimana prossima la raccolta firme -promossa da Cisl- per un progetto di legge di iniziativa popolare "che spinga il Governo ad adottare una riforma del sistema fiscale per cambiare il Paese"

L'iniziativa promossa da Cisl "Per un fisco più equo e giusto" vede il sindacato impegnato per i prossimi mesinella raccolta firme a favore di una legge di iniziativa popolare per proporre al Governo l'attuazione di una riforma fiscale "in grado di produrre un effetto redistributivo e di maggiore equità per i contribuenti e le famiglie". 

"La pressione fiscale negli ultimi anni -spiegano i rappresentanti di Cisl che oggi hanno presentato l'iniziativa- è aumentata tanto che i contribuenti si vedono togliere dalle tasche sempre più soldi, a causa delle tasse: da quelle statali a quelle locali, sempre in aumento. Il cittadino vede i comuni fare i gabellieri senza che ci sia una migliore distribuzione dei servizi". 

I punti fondamentali per poter riformare il sistema fiscale pensati da Cisl sono 5:

- Bonus da 1000 euro annui per tutti i contribuenti con un reddito individuale fino a 40.000 euro e un bonus di ammontare ridotto e via, via decrescente per chi ha redditi compresi fra i 40.000 e 50.000 mila euro

- Nuovo assegno famigliare  per una maggiore equità distributiva introducendo uno strumento che accorpi gli attuali assegni familiari e le detrazioni per i figli per il coniuge a carico, attraverso un nuovo sistema di detrazioni d'imposta che cresca al crescere dei carichi familiari e si riduca all'aumentare del reddito

- Fiscalità locale al servizio del cittadino tramite una nuova regolazione delle imposte locali che preveda un tetto complessivo di tassazione collegando in maniera più chiara ciò che si paga alla fruizione dei servizi sul territorio

- Ridistribuzione della ricchezza a favore di chi lavora, dei pensionati e delle aree sociali medio-basse. Introduzione di una imposta ordinaria sulla grande ricchezza netta che aumenti al crescere della ricchezza mobiliare e immobiliare complessiva con l'esclusione delle prime case e dei titoli di Stato

- Riduzione evasione fiscale che ogni anno comporta oltre 180 miliari di euro in meno in entrata appesantendo così il carico fiscale su chi paga le tasse. Come fare lotta all'evasione? Rafforzare le sanzioni amministrative e penali, aumentare i controlli, migliorare la tracciabilità dei pagamenti e l'utilizzo delle carte di credito ed introdurre meccanismi di contrasto di interesse che consentano a chi compra di portare in detrazione la relativa spesa, facendo emergere il fatturato oggi occultato.

Tramite queste strategie fiscali si può far ripartire l'economia del paese, sottolineano i rappresentanti Cisl che retoricamente domandano: se non crescono i consumi come fà a ripartire l'economia?

La campagna di raccolta firme - concludono i rappresentanti Cisl - è un modo per sollecitare il Governo che fà della velocità una sua caratteristica ma non sul versante del fisco. In Italia l'82% di tasse sono pagate dai lavoratori e dai pensionati e proprio loro hanno bisogno di una nuova riforma fiscale per una "maggiore equità economica e fiscale".

L'iniziativa nazionale dovrà raccogliere, nell'arco di 6 mesi, almeno 50.000 mila firme per la legge di iniziativa popolare ma Cisl si è prefissata l'ambizioso obbiettivo di arrivare ad 1 milione. 

Cisl per la nostra provincia si è posta il traguardo a 17.000 mila. 

Dalla settimana prossima inizierà la raccolta effettiva delle firme nei vari banchetti e sedi.

Come si firma:

E' possibile firmare come residenti in tutti i comuni della Provincia di Parma semplicemente recandosi presso la sede del proprio municipio negli orari di ufficio di apertura al pubblico. Sono previsti nei prossimi giorni banchetti sui mercati della nostra provincia. Seguiranno iniziative simili anche in aziende e luoghi pubblici fino alla metà del mese di agosto.

Quando si firma: 

Le date precise saranno indicate sul sito internet www.cislparmapiacenza.it   riportando, per ogni giorno, orari e località.

Nel periodo di effettuazione della campagna fiscale, presso la sede CAF Cisl di Parma, sarà possibile in diverse giornate firmare in presenza dei consiglieri comunali o provinciali che hanno assicurata la propria presenza per autenticare la firma.

Il sito ufficiale della campagna è www.fisco.cisl.it

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento