menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Città al setaccio: centinaia di controlli, droga sequestrata e 4 espulsioni

Polizia, carabinieri e municipale in azione nelle tre macro aree più a rischio della città: un'ottantina di agente hanno effettuato controlli a raffica. Applicato per la prima volta il nuovo decreto sicurezza

Un'ottantina di agenti, tra poliziotti, carabinieri e polizia municipale, hanno setacciato ieri, lunedì 8 ottobre la città di Parma, le tre macro zone più calde della città di Parma, individuate nell'ultimo vertice sulla sicurezza: la stazione ferroviaria, la zona di piazzale della Pace e via Verdi e l'Oltretorrente, tra viale dei Mille e il parco Ducale. I controlli, che sono partiti alle 14.30 con i mezzi di polizia, carabinieri e municipale radunati nella zona dello stadio Tardini, hanno portato al controllo di 140 persone, 40 automobili e al sequestro di 250 grammi di marijuana, che sono stati trovati all'interno del parco Ducale, sistemati sopra gli alberi.

Video: parla la Comandante dei carabinieri Azzurra Ammirati

E' questo infatti il nuovo modo che i pusher hanno sperimentato dopo le retate di settembre. Il blitz, mirato anche all'identificazione di stranieri irregolari pericolosi, ovvero con precedenti e condanne per reati contro la persona e per spaccio, hanno portato all'individuazione di 3 cittadini nigeriani e un senegalese, richiedenti asilo e con alle spalle questo tipo di reati. Tre di loro sono stati accompagnati al Cpr di Torino, in attesa di espulsione con accompagnamento alla frontiera: per il quarto è stato applicato, per la prima volta a Parma, l'articolo 4 del nuovo decreto Sicurezza 113 del 2018 che prevede la possibilità di trattenere per 48 ore all'interno degli uffici di Pubblica Sicurezza un cittadino straniero irregolare, in attesa che il Giudice di Pace convalidi l'espulsione. 

Video: controlli in centro: applicato per la prima volta il decreto sicurezza

Gli agenti della Municipale hanno controllato 36 veicoli e sanzionato 4 automobilisti per violazioni del codice della strada: oltre a ciò hanno anche multato un cittadino sloveno per accattonaggio, altre persone per assembramento molesto nella zona della stazione e messo in atto due ordini di allontanamento. Il blitz è stato portato avanti anche grazie alla presenza di cinque pattugli del reparto prevenzione crimine di Reggio Emilia e del battaglione carabinieri Emilia-Romagna, che sono arrivati a Parma in supporto a poliziotti e carabinieri locali. 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento