menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Raccolta differenziata in Cittadella, i residenti: "Situazione insostenibile"

Oggi i cassonetti per l'indifferenziata e l'organico sono rimasti al loro posto nelle strade: dopo le polemiche dei giorni scorsi il termine è stato posticipato. I cittadini: "Meglio il vecchio sistema"

Nel quartiere Cittadella oggi i cassonetti per l'indifferenziata e l'organico non sono stati rimossi: la sperimentazione, che avrebbe dovuto iniziare oggi, è stata posticipata di dieci giorni, per permettere di comunicare ai cittadini le nuove modalità per la raccolta differenziata. Dopo le polemiche dei giorni scorsi e le proteste dei residenti indignati per il nuovo sistema, informatori di Iren si sono presentanti alle porte dei residenti per spiegare il funzionamento del nuovo sistema e per consegnare gli appositi sacchetti per i rifiuti organici.

Le nuove modalità di raccolta differenziata prevedono, rispetto al passato, la rimozione dei cassonetti per l'indifferenziata e il biologico e l'attivazione di un servizio porta a porta che, però, provocherebbe una serie di disagi e problemi per i cittadini. Questo sistema verrà presto applicato anche ad altri quartieri, a settembre la sperimentazione partirà al quartiere Lubiana. Sulla questione nei giorni scorsi c'era stata anche un'interrogazione del Pd in Consiglio Comunale.

Ma dai residenti giugono comunque voci molto critiche. Lo si capisce facendo un giro in quartiere. "Il nuovo sistema va a scapito della comodità e della sicurezza per i cittadini, senza i contenitori in strada non possiamo decidere di buttare la spazzatura quando vogliamo ma dobbiamo tenerla in casa fino al giorno previsto per il ritiro. Per l'organico questa situazione sarà insostenibile".

"Forse la scelta è dovuta ad un problema estetico ma così facendo si vanno solo a creare problemi ai cittadini del quartiere. Preferirei che si rtornasse al vecchio sistema". "Mi hanno appena spiegato il funzionamento della raccolta differenziata, anche se non ho capito molto posso dire che mi trovavo meglio prima: come vede il cassonetto è qui di fronte a casa mia e quando voglio posso buttare la spazzatura. Per il vetro e la carta invece il sistema porta a porta funziona bene e va promosso".

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento