Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Centro / Piazza Giuseppe Garibaldi

Clini, anno accademico 'blindato'. Vietato l'accesso agli studenti

Stamattina alle 11 il Ministro dell'Ambiente ha inaugurato l'anno accademico. Contestazione, corteo in centro, occupata la sede Ergo. Bloccati gli accessi dell'Università ai giovani. Udu: "Episodio increscioso"

Il Ministro dell'Ambiente Corrado Clini è stamattina a Parma per l'inaugurazione dell'anno accademico nell'Aula Magna dell'Università di Parma, a pochi passi da piazza Garibaldi. Proprio in piazza dalle 9 di questa mattina gli studenti di Art Lab e Casa Cantoniera hanno dato appuntamento per una contestazione al Ministro. Nessuno lo ha sentito perchè gli studenti non sono stati fatti entrare nell'Ateneo, anche se le lezioni erano state bloccate per permettergli di seguire l'intervento del Ministro.

UDU: "EPISODIO INCRESCIOSO". "I rappresentanti degli studenti uniti denunciano quanto accaduto nella mattinata del 19 Novembre 2012 durante l’inaugurazione dell’Anno Accademico. In tale occasione infatti gli studenti sono stati privati del loro diritto di partecipazione. Quanto accaduto è particolarmente grave considerando che tutte le attività didattiche dell’Ateneo sono state sospese per favorire una maggiore partecipazione degli stessi studenti.All’episodio increscioso va aggiunta la mancanza di attenzione da parte della nostra Università verso gli stessi rappresentanti, i quali in gran parte non hanno ricevuto alcun invito e per tale motivo, solo ad alcuni di essi è stato consentito l’accesso a seguire la diretta streaming in aula Filosofi, dopo identificazione.

Concordando con quanto affermato dal Presidente del Consiglio Studenti ci chiediamo come sia possibile inaugurare un Anno Accademico senza la presenza della principale componente, quella studentesca, che anima la quotidianità della nostra Accademia. Ci auspichiamo che in futuro la nostra Università, senza temere alcun confronto, possa essere un luogo aperto agli studenti e alle loro opinioni e non un luogo blindato, in cui viene impedita ogni discussione democratica".

MANIFESTANTI: "Siamo qui perchè non c'è niente da inaugurare, - afferma uno degli attivisti di Art Lab - non si possono festeggiare i tagli alle borse di studio, agli alloggi, la privatizzazione dei cda delle università. Abbiamo un ministro che nessuno ha eletto che fa scempi come all'Ilva di Taranto, non possiamo fare finta di nulla". Una delegazione di giovani tarantini è intervenuta nella protesta affiancandosi agli altri manifestanti per denunciare ciò che Clini in veste di ministro dell'Ambiente sta facendo a Taranto per gestire l'affaire Ilva.

SCUCCIMARRA (UDU): 'UNIVERSITA' BLINDATA COME AL G8'. Alla cerimonia di inaugurazione dell'anno accademico ha potuto prendere la parola Gianluca Scuccimarra, rappresentante degli studenti. "Oggi l'Università è blindata come fossimo al G8 - ha detto polemicamente nel suo intervento di fronte a rettore e ministro per l'ambiente - Per entrare ho dovuto presentare i documenti, farmi identificare da carabinieri e polizia. Questa è oggi la nostra università". "Io gradirei avere un governo che viene all'Università per parlare con gli studenti, non con i professori - ha concluso Scuccimarra - Speravamo in un cambiamento, ma non c'é stato in questi paese e non c'é stato in questa università. Come possiamo uscire dalla crisi se non finanziamo la ricerca e l'Università pubblica?".

CLINI E' ARRIVATO. Il Ministro Clini è entrato, passando da una porta laterale per evitare la contestazione degli studenti. In occasione della visita del Ministro c'è stato il blocco didattico per favorire la partecipazione degli studenti ma anche chi vuole entrare, mostrando il libretto universitario, viene lasciato fuori. Gli attivisti: "E' assurdo. Siamo stati invitati. Di cosa hanno paura?"



BLOCCATI GLI ACCESSI. Bloccati i tre accessi a via Università, anche Piazzale Bernieri. Gli studenti stanno proseguendo nel presidio su via dell'Università nei pressi di via Oberdan. La polizia non fa passare nessuno, almeno le persone sotto i 30 anni per evitare che qualche studente possa entrare nell'aula magna. Perquisito migrante dipendente di un'azienda di volantinaggio.

TENSIONE A GIURISPRUDENZA. Gli studenti si sono diretti verso la sede della Facoltà di Giurisprudenza, dove è atteso alle 11 il Ministro Clini. Hanno improvvisato un corteo in via Mazzini accendendo anche alcuni fumogeni ma sono stati bloccati dalla polizia in assetto antisommossa nel vicolo che porta a via Università. Stanno protestando e chiedono di poter passare. Ci sono interventi al mefagono e slogan. Viene permesso ad uno dei manifestanti di entrare in aula a presenziare l'inaugurazione ed esporre le proprie ragioni. Lo studente entra accompagnato da un attivista munito di telecamera.

OCCUPATA LA SEDE DELL'ERGO. Gli studenti, dopo essersi radunati in Piazza Garibaldi, si sono diretti verso la sede dell'Ergo e l'hanno occupata come protesta per la presenza del Ministro Clini a Parma: "Questo ente dovrebbe garantire il diritto allo studio. Ma non lo fa. Riappropriamocene".I dipendenti: "dovrebbero venire più spesso. Qui la situazione è disastrosa".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Clini, anno accademico 'blindato'. Vietato l'accesso agli studenti

ParmaToday è in caricamento