Cocaina, maxi operazione al Nord: arrestato un 27enne albanese

Hanno partecipato anche i carabinieri di Parma al blitz scattato dalle prime ore della mattina contro un gruppo di 38 persone in tutto il Nord. R. A. fermato nella sua abitazione in centro a Parma

Si trova nel carcere di via Burla R.A., albanese di 27 anni, arrestato nelle prime ore della mattina a Parma, nella sua abitazione del centro storico, nell'ambito della maxi operazione, promossa dai carabinieri, contro lo spaccio di cocaina nel Nord Italia. Il giovane è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Vigatto.

La maxi operazione contro lo spaccio di cocaina nel Nord Italia è scattata questa mattina all'alba con un blitz che ha assicurato alla giustizia 38 persone. Il blitz ha coinvolto le città di Ferrara, Ravenna, Alessandria, Lecce, Prato, Parma, Rovigo, Vicenza e Verona. I militari stanno notificando 47 misure cautelari a carico di 38 persone accusate di associazione per delinquere finalizzata al traffico di cocaina (una sola agli arresti domiciliari).

Due le ordinanza emesse a loro carico dai gip di Bologna e Ferrara per due inchieste parallele: una della Dda di Bologna, la seconda della Procura di Ferrara. Il blitz è la conclusione di un'inchiesta avviata a fine 2009 su un gruppo di 24 albanesi e 14 italiani specializzati nell'importazione da Belgio e Svizzera di cocaina verso l'Emilia e ramificazioni in Lombardia, Veneto, Piemonte, Toscana e Puglia. Nel corso dell'indagine sono stati sequestrati un chilo di cocaina e materiale vario e operati 25 arresti in flagranza. All'operazione, chiamata 'Cattedrale 2010', hanno preso parte 150 carabinieri di Ferrara e delle province di Alessandria, Lecce, Lodi, Monza, Prato, Parma, Ravenna, Rovigo, Verona e Vicenza.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

ARRESTI A PARMA. Nel fine settimana i carabinieri di Parma hanno arrestato due giovani italiani, un ristoratore e uno studente per spaccio di sostanza stupefacenti. Sono stati trovati in possesso di più di un chilo di marjiuana, 1 etto di hascish, oltre che di una pistola scacciacani e di un manganello.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • A Parma vietate le feste e lo sport amatoriale: mascherina in casa con i non conviventi

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento