menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Si fa spedire per posta 80 mila euro di cocaina a casa: i Nas di Parma arrestano un trafficante

L'operazione è partita dalle indagini dell'Ufficio Dogane dell'aeroporto di Orio al Serio: il giovane stava aspettando la consegna di 360 grammi di droga, che era stata nascosta nel doppio fondo di una scatola di cartone con materiale promozionale

Trafficava cocaina via posta e si era fatto spedire ben 360 grammi di sostanza stupefacente, nascosta in un doppio fondo all'interno di una scatola di cartone. I Nas di Parma, insieme ai funzionari dell'Ufficio Dogane di Reggio Emilia hanno arrestato in flagranza di reato un giovane, accusato di aver acquistato all'estero, importanto ed introdotto illegalmente sul territorio italiano la cocaina, con la collaborazione di altre due persone, denunciate per concorso per lo stesso reato. L'indagine è partita da un controllo effettuato all'Ufficio Dogane di Bergamo, all'interno dell'aeroporto di Orio al Serio: la droga era giunta in Italia nascosta in un doppio fondo ricavato in una scatola di cartone che conteneva materiale promozionale. Il pacco avrebbe dovuto essere consegnato a casa di due persone, tra cui il destinatario. L'operazione ha permesso di rintracciare il giovane destinatario e di arrestarlo in flagranza di reato. Nel corso del blitz, oltre alla cocaina, sono stati sequestrati anche alcuni grammi di hashish e un bilancino di precisione. Il valore commerciale della droga sequestrata è di oltre 80 mila euro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: stop ai diesel Euro 4 fino a venerdì 5 marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento