menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presa la 'coppia del borseggio': arrestati dopo anni di furti

Coppia di ladri 'di professione' arrestata a Collecchio dopo anni di furti seriali in luoghi pubblici, dalle biblioteche, agli uffici sino agli ospedali: incastrati dalle immagini delle telecamere di sorveglianza

Sono stati arrestati dopo anni di furti, perpretrati con efferatezza senza scrupoli in ogni dove, dagli uffici pubblici, alle biblioteche, alle università sino agli ospedali. Una coppia tanto dedita al borseggio da renderlo l'unica forma di sostentamento. Innumerevoli i furti commessi dal 2009 a oggi, con una serialità interrotta solo quando i due finirono in carcere per un anno, per poi riprendere appena fuori. S. A., 41 anni, romana, Y. P., il suo compagno di 30 anni, senza fissa dimora, sono stati arrestati a Collecchio, a seguito delle indagini condotte dalla Sezione Antirapine, anche grazie ai Carabinieri di Parma, Collecchio, la Polizia Ferroviaria Fidenza, dopo il grande numero di denunce pervenute per furti subiti in luoghi pubblici.

Tanti gli episodi a loro carico in questi anni, come il furto delle chiavi dell'auto prese dalla giacca di un uomo al circolo Castelletto il 10 gennaio del 2010, o i furti compiuti nel 2009 nella Facoltà di Medicina, portando via pc, macchine fotografiche, portafogli. Borseggi anche all'interno dell'Ospedale Maggiore, dove i due nel 2009 riuscirono a rubare cellulari e portafogli per poi cercare di utilizzare carte di credito e bancomat, e nel Poliambulatorio di Fidenza. A colpire le Forze dell'Ordine la serialità con cui la coppia praticava borseggi. A carico della donna anche la ricettazione per vendita di gioielli rubati. Determinanti ai fini delle idagini le immagini delle telecamere che li hanno ripresi mentre compivano i furti in luoghi pubblici.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento