Collecchio Film Festival: dal 22 al 26 agosto la X edizione dedicata al viaggio

Un festival bello, importante perché ha assunto una dimensione internazionale con le 21 opere in concorso, fra cortometraggi e documentari, provenienti da 12 paesi e gli eventi speciali

E’ dedicata al tema del viaggio la X edizione del Collecchio Film Festival, appuntamento di cinema e cultura che si terrà al Parco Nevicati di Collecchio (Parma) dal 22 al 26 agosto. Tante le occasioni per riflettere sul senso del viaggio a cominciare dal film di apertura (giovedì) “Slow Food Story”, ovvero “ il viaggio di una idea dalla provincia al mondo” secondo Giacomo Poletti dell’Associazione di Promozione Sociale Bomba di Riso che organizza il festival, intervenuto oggi in Provincia alla presentazione del programma.  

Un festival bello, importante perché ha assunto una dimensione internazionale con le 21 opere in concorso, fra cortometraggi e documentari, provenienti da 12 paesi e gli eventi speciali come “Biglietti di sola andata da Teheran”, un viaggio senza ritorno come solo l’esilio può essere, raccontato dalle fotografie di Pietro Masturzo, le vignette di Mana Neyestani e Kianoush Ramezani e i documenti video di Martina Castiagliani e Francesco Alesi. E poi le proiezioni notturne speciali: il venerdì con il capolavoro del 1902, di Georges Melies “Vojage dans la lune remix” rimusicato live da Flash Gordos e a seguire il documentario “Magic Trip”, firmato anche dal premio oscar Alex Gibney, sul viaggio visto come esperienza psichedelica  e al sabato Apocalipse now.

“Il nostro sostegno, insieme a quello della Regione – ha detto l’assessore provinciale alla Cultura Giuseppe Romanini - è il riconoscimento dell’alto livello raggiunto da questo evento culturale che non è solo proiezione di film, premiazione di un concorso, ma che si completa con musica, spettacolo e varie manifestazioni artistiche”.

“C’è grande sintonia fra l’amministrazione comunale e l’associazione Bomba di riso sui valori che in questi dieci anni abbiamo portato avanti insieme, in particolare l’attenzione ai temi sociali che hanno coinvolto sempre di più registi da tutto il mondo qualificando maggiormente la manifestazione” – ha sottolineato il vicesindaco di Collecchio Maristella Galli che ha anche posto l’accento sul fatto che da quest’anno l’associazione ha sede a Parco nevicati, dove si è costruita questa x edizione e il prossimo passo sarà quello di inventariare tutti i filmati “patrimonio” del festival e permetterne il prestito agli utenti esattamente come si fa con i libri della biblioteca.

“Scegliere per il decimo anno il viaggio come tema, declinato in tutti i suoi aspetti, ci sembrava raccontare anche la nostra avventura – ha spiegato Poletti illustrando il programma e ringraziando le collaborazioni che ne hanno permesso lo svolgimento, dalle istituzioni, alla rete di associazioni locali al network creato negli anni – e l’Università di Roma che ci fornisce tre stagisti a cui la partecipazione al festival varrà come credito formativo. Insomma abbiamo anche l’avventura di sostituire un esame universitario”.

Il concorso

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Aperto ad autori nazionali e internazionali, è organizzato in due sezioni tematiche: “Stile Libero”, per i cortometraggi di fiction senza vincoli di tema e linguaggio; “Uomini: cronache e memorie”, la sezione documentaristica che più di tutte caratterizza fin dagli esordi il Festival, con il suo sguardo antropologico rivolto ai territori e, ogni anno sempre più, alla viva realtà sociale.  Il concorso ha raggiunto una considerazione consolidata nel mondo dei filmakers con lavori arrivati dall’Italia e dal mondo, opere inedite e premiate nei più importanti festival internazionali (Cannes, Clermond Ferrand, Berlino) che hanno segnato un’ulteriore crescita artistica e del profilo internazionale del Festival.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Coronavirus, a Parma altro balzo: 14 nuovi casi

  • Maxi rissa con i coltelli all'alba all'ex Salamini, quattro feriti: due gravi al Maggiore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento