menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colorno, arrestato 25enne latitante per tentato furto in un cantiere

I Carabinieri hanno tratto in arresto J.R., colornese di 25 anni, per il tentato furto avvenuto il 4 giugno scorso in un cantiere edile nella frazione di San Rocco di Colorno. I due complici erano già stati arrestati

Un arresto per tentato furto e una denuncia a piede libero. E' questo il risultato dello straordinario servizio di controllo che, questa mattina dalle 8 alle 11, ha visto impegnati carabinieri di Fidenza e le nove stazioni dei Carabinieri del capoluogo e della Bassa parmense con le pattuglie del nucleo radiomobile.

Nel corso del servizio i militari hanno tratto in arresto J.R., colornese di 25 anni, denunciato in precedenza per il tentato furto avvenuto il 4 giugno scorso in un cantiere edile nella frazione di San Rocco di Colorno. J.R. era da allora latitante essendo l'unico sfuggito all'arresto in flagranza dei suoi due complici,  C. E., 36 anni di origine salernitane e B.E., 20 anni di origine crotonese, entrambi pregiudicati e residenti a Colorno. I due sono stati condannati rispettivamente a un anno e sei mesi e un anno di reclusione. 

Nel corso del servizio, coordinato dai Carabinieri dell’aliquota radiomobile, è stato denunciato a piede libero un pensionato settantenne di origine pugliese, trovato a passeggio a Fidenza con uno zainetto dentro il quale vi erano due grossi coltelli da cucina. Q. I. - queste le iniziali - si sarebbe giustificato sostenendo che stava recandosi in campagna a far funghi. Effettuati infine un totale di 13 posti di blocco che hanno permesso di controllate 93 persone, 70 automezzi e contestare 5 contravvenzioni per infrazioni al codice della strada. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Parma rischia di finire in zona rossa dal 1° marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento