menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un fotogramma del video dei carabinieri all'interno della classe

Un fotogramma del video dei carabinieri all'interno della classe

Orrore nella scuola dell'infanzia di Colorno, bimbi maltrattati, umiliati e presi a schiaffi: arrestate due maestre

Secondo l'accusa due insegnanti di 59 e 47 anni avrebbero creato un'atmosfera di terrore all'interno di una classe di bambini tra i 3 ed i 5 anni fatta di percosse, botte e spintoni, oltre a punizioni violente: avrebbero obbligato i bimbi a stare fermi per diverse ore su una sedia

Schiaffi, spintoni, percosse ma anche punizioni violente, urla e minacce nei confronti di bambini dai 3 ai 5 anni. Choc all'interno di una sezione della scuola dell'Infanzia di Colorno: dopo una rapidissima indagine, che si è basata anche su una mole notevole di intercettazioni video ed audio, i carabinieri di Colorno hanno eseguito, nella serata del 22 maggio, il provvedimento di custodia cautelare agli arresti domiciliare nei confronti di due maestre, G,G, di 59 anni e A.P.S. di 47 anni,

Colorno: bambini maltrattati e presi a schiaffi

L'ordinanza è stata emessa dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica di Parma. Secondo la ricostruzione degli inquirenti e della Procura i comportamenti messi in atto dalle insegnanti sarebbero stati gravissimi: violenze fisiche come percosse e schiaffi e psicologiche, minacce e punizioni che venivano applicate ai bambini consideranti disobbedienti. I piccoli sarebbero stati costretti a stare, anche per ore, in una stanza separata rispetto a quella degli altri bambini senza potersi muovere e sarebbero stati umiliati continuanamente; in un caso una delle due maestre avrebbe fatto mangiare un bambino in piedi con il piatto in mano sottolineando poi: "Mangi come un animale per punizione". 

Il video choc dei maltrattamenti in classe

Maestre arrestate: l'inizio delle indagini

Le indagini sono partite alla fine del mese di marzo quando la mamma di una delle bambine che frequenta la sezione si è presentata dai militari perchè sua figlia aveva iniziato a manifestare comportamenti strani: per esempio era aggressiva e non voleva tornare a scuola nel pomeriggio. Dai sospetti si è passati alle prove, raccolte a partire da pochi giorni dopo: le intercettazioni video e audio dimostrerebbero, secondo le indagini, le responsabilità delle arrestate. Ora le due donne si trovano agli arresti domiciliari e sono in attesa degli interrogatori di garanzia. Gli approfondimenti dei militari, in accordo con la Procura della Repubblica, sono stati svolti all'interno di una sola classe, quella dove lavoravano le due insegnanti. Le indagini sono state particolarmente veloci: la mamma si è presentata dai carabinieri il 23 marzo: le prime intercettazioni sono iniziate dopo qualche giorno: il materiale raccolto nel mese di aprile e nei primi giorni di maggio, fino al 3, è stato corposo. 

Il Comandante Colonna: "Le maestre avevano creato un'atmosfera di terrore"

"Befana" alla bimba disabile e il braccio del bimbo sbattuto sul tavolo

Oltre alle minacce, agli schiaffi e agli insulti le maestre, secondo quanto verificato dagli inquirenti, avrebbero messo in atto "sistematiche violenze fisiche come percosse, schiaffi e spintoni" che dimostrerebbero "il modus operandi delle maestre che ha creato un clima di terrore e di soggezione nelle piccole vittime, l'atteggiamento delle maestre era dispotico davanti ai bimbi e affettuoso con i genitori" ha sottolineato il Comandante dei carabinieri di Fidenza durante la conferenza stampa. Le maestre si sono spinte oltre: avrebbero infatti insultato con l'epiteto 'Befana' una bambina disabile, oltre ad aver sbattuto due volte il braccio di un bambino sul tavolo con forza. Tra le altre frasi dette dalle insegnanti, oltre a 'Befana' e 'scemo' anche avvertimenti come "Vi dò delle patacche, vi metto in punizione, vi faccio correre". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Al Family Food Fight trionfa Parma con i Dall'Argine

Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Inquinamento, bollino verde: niente stop ai diesel Euro 4

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento