Via Bixio, la Municipale ferma un senegalese: denunciato per tentata vendita di merce contraffatta

La merce è stata posta sotto sequestro e il senegalese, di circa 30 anni, dopo le procedure previste dalla legge, è stato denunciato a piede libero per tentata vendita e immissione sul mercato di prodotti con marchi contraffatti e per ricettazione

Stamattina personale del Reparto Viabilità e Pronto Intervento della Polizia Municipale, nell’ambito dell’attività di prevenzione e repressione del commercio abusivo nelle zone mercatali della città, ha fermato una persona di origine senegalese che si aggirava nelle strade dell’Oltretorrente.

L’uomo, già oggetto di attenzione da parte dagli agenti in altre occasioni, è stato fermato in via Bixio e ha destato subito sospetto il suo comportamento incerto e restio al controllo. Alla legittima richiesta di presentare i documenti validi per il soggiorno sul territorio italiano infatti l’uomo ha mostrato solamente una carta d’identità senegalese, motivo per il quale lo stesso è stato accompagnato presso il comando di via Del Taglio, come previsto dalla normativa, per eseguire le procedure previste per l’identificazione compiuta. Il senegalese aveva con sè una grossa borsa, tipo quelle da calcio, che all’interno conteneva numerosi capi di abbigliamento e accessori (scarpe, giacche polo, borse e portafogli) con marchi presumibilmente contraffatti (Ralph Lauren, Fred Perry, Napapijri, Louis Vuitton). Per sua stessa ammissione i capi erano destinati alla vendita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La merce è stata posta sotto sequestro e il senegalese, di circa 30 anni, dopo le procedure previste dalla legge, è stato denunciato a piede libero per tentata vendita e immissione sul mercato di prodotti con marchi contraffatti e per ricettazione. Gli agenti hanno poi provveduto a notificare allo stesso il diniego alla richiesta di soggiorno in Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

  • Lavoratori in nero, camerieri senza mascherina e scarsa igiene: pioggia di multe alla Fiera del Fungo di Borgotaro 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento