Albo delle associazioni, ancora molti dubbi: discussione rimandata al 9 settembre

La volontà del Comune è di “censire” il mondo dell'associazionismo parmense creando un albo che possa costituire titolo preferenziale per la concessione di patrocini, co-organizzazioni e contributi alle attività, ma la minoranza esprime perplessità

Ancora scintille in Commissione sul regolamento dell’Albo delle libere Forme Associative. Nella seduta di ieri i consiglieri facenti parte della commissione Affari Istituzionali si sono infatti confrontati con la vice sindaco Paci che ha illustrato un nuovo testo emendato dopo la discussione accesa che aveva generato la prima versione presentata a fine luglio scorso.

Al centro del contendere c'è la volontà del Comune di “censire” il mondo dell'associazionismo parmense creando un albo che possa costituire titolo preferenziale per la concessione di patrocini, co-organizzazioni e contributi alle attività. Da parte della minoranza le perplessità si concentrano sul senso complessivo di uno strumento che, come ha spiegato il consigliere Ghiretti “replica albi già esistenti sia a livello regionale e provinciale che a livello di Agenzia delle entrate. Di fatto si moltiplicano gli adempimenti burocratici a fronte di non si sa bene cosa”.

Roberto Ghiretti e Maria Teresa Guarnieri hanno inoltre puntato il dito sulla norma che prevede almeno un anno di attività precedente per potersi iscrivere. “In questo modo – ha spiegato la capogruppo di Altra Politica – si penalizzano associazioni di nuova costituzione che possono essere comunque più meritevoli di accedere a contributi rispetto ad altre”.

Su tutta la discussione ha aleggiato poi un dubbio malevolo da parte della minoranza: “Si vuole creare – ha sibilato a denti stretti il consigliere Pellacini - un albo per giustificare sostegni economici a soggetti “amici” e per farlo si mette in difficoltà l'intero mondo associativo parmigiano”.
Quale che sia la verità al termine di quasi due ore di discussione si è deciso di ripresentare il testo lunedì 9 settembre. A quel punto o si raggiungerà una sostanziale condivisione sui contenuti del regolamento o lo scontro si sposterà in sede di Consiglio Comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto: ecco tutte le regole in vigore a Parma da domani

  • Pauroso frontale a Castione Baratti: muore una 22enne di Lesignano

  • Nuovo Dpcm in arrivo: cosa cambia a Parma e provincia

  • Covid, in arrivo un nuovo Dpcm: limitazioni su orari e spostamenti

  • Coronavirus: verso un lockdown 'morbido' e la chiusura alle 21

  • Marito e moglie positivi al Covid escono di casa per aiutare l'amico fermato senza patente: denunciati

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento