menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I partecipanti al workshop

I partecipanti al workshop

Comune, i dipendenti 'a scuola' di mobilità accessibile e sostenibile

Si è concluso un workshop, all'interno del progetto europeo Isemoa, per far conoscere le misure volte a ridurre le barriere architettoniche negli spazi pubblici: presenti alcune associazioni

Due giorni dedicati a laboratori in Comune per sensibilizzare dipendenti circa il progetto europeo Isemoa volto a promuovere la mobilità accessibile, efficiente e sostenibile per tutti, in particolare per le persone con ridotta mobilità. Il workshop si è svolto nella sala conferenze del Duc ed è avvenuto a cura di Simone Antinucci della società Ecuba di Bologna che si occupa di efficienza energetica e di pianificazione urbanistica.

Obiettivo: far conoscere ai partecipanti le misure volte a ridurre le barriere architettoniche negli spazi pubblici e nei trasporti pubblici. Le persone che hanno una ridotta mobilità costituiscono circa un terzo della popolazione europea, da qui la necessità di promuove azioni a livello sovranazionale che abbiano risvolti positivi prima di tutto per gli interessati anche attraverso modalità alternative di trasporto: a piedi, in bicicletta e tramite l’utilizzo di mezzi pubblici valorizzando il risparmio energetico.

Fra i partecipanti, oltre a dipendenti del Comune di Parma di vari settori, anche professionisti esterni e rappresentati delle associazioni legate al mondo dei diversamente abili e dei non vedenti “Un’iniziativa interessante – secondo Antonio Foglie del centro sociale ciechi cristiani – che ci ha permesso di mettere a fuoco alcune problematiche legate alla possibilità di movimento non solo per i diversamente abili, ma anche per i normodotati”. Sono state elaborate proposte concrete le cui linee saranno consegnate all’Amministrazione Comunale per valutare le possibilità di intervento.


“Due giorni intensi – ha precisato il direttore del settore welfare e famiglia Isabella Menichini – nei quali abbiamo posto le basi per un lavoro futuro in un’ottica di collaborazione fra i diversi soggetti e nella consapevolezza del ruolo propulsivo svolto in questo ambito dal Comune di Parma. Si tratta dell’avvio di un percorso che ci auguriamo porti risultati positivi e concreti”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento